lunedì 22 maggio 2017

Santi


Oggi santa Rita da Cascia.

La più antica immagine conosciuta della santa


Rita da Cascia, al secolo Margherita Lotti (Roccaporena, 1381 – Cascia, 22 maggio 1457).

Denominata La Santa avvocata dei casi impossibili

Santa Rita è una santa molto amata ed è oggetto di una straordinaria devozione popolare, il  popolo la sente molto vicina per la "normalità" dell'esistenza quotidiana da Lei vissuta, prima come sposa e madre, poi come vedova e infine come monaca agostiniana. 

 Dalla vita non le fu risparmiato nulla:

Giovanissima fu data in sposa ad un uomo iroso e brutale col quale ebbe due figli, tuttavia con il suo tenero amore e passione riuscì a trasformare il carattere del marito e a renderlo più docile.
Il marito fu assassinato e nel giro di poco tempo anche i figli lo seguirono nella tomba.
Ella però non si abbandonò al dolore, alla disperazione, al rancore o al desiderio della vendetta, anzi riuscì in modo eroico a sublimare il suo dolore attraverso il perdono degli assassini del marito. Si adoperò instancabilmente per riappacificare la famiglia del marito con gli assassini, interrompendo cosi la spirale di odio che si era creata.
Entrò in convento e lì visse gli ultimi 40 anni di vita in assidua contemplazione, penitenza e preghiera, completamente dedita al Signore.
Santa Rita, 15 anni prima di morire, ricevette la singolare "spina" di quella piaga che le si stampò dolorosa sulla fronte, che incessantemente le procurò i terribili dolori e le sofferenze inaudite della coronazione di spine.


S. Rita da Cascia è stata beatificata ben 180 anni dopo il suo decesso e proclamata Santa a 453 anni dalla sua morte.


Ci siamo recati in questi luoghi, nel’ottobre del 2010, con il caro amico Riccardo e la sua mamma Aurora, conservo dei ricordi meravigliosi.


Condivido con voi alcune immagini scattate in questi luoghi…

La Grotta d’Oro 
 Roccaporena,  borgo natale di Santa Rita.

A sinistra la Grotta d’oro, a destra Lo Scoglio sacro



Scoglio di Santa Rita, Roccaporena, Cascia

Sulla cima dello Scoglio Sacro, nel 1919, venne costruita una cappella che, nel 1941, fu restaurata e circondata da un porticato. Danneggiata dal terremoto del 1979,  e poi ricostruita.
Il sentiero sale con la parete della rupe a sinistra e, a destra, gli alberi che s’aggrappano al precipizio. Sotto la sommità di un gran sasso, una fontanella cristallina spegne l’arsura della salita. I fedeli raccolgono quell’acqua: " l’acqua di Rita”, la chiamano. Non importa come sia arrivata lassù, o se scaturisca dalla rupe: è sacra perché tutto il luogo è sacro e nulla più dell’acqua, sangue della terra e della roccia, partecipa intimamente della sacralità dei luoghi.

La chiesetta sullo Scoglio sacro


























Salita allo scoglio  sacro, nella strada vi sono le cappelle della via crucis, si sale pregando






La Basica Santuario di Santa Rita






Ogni stagione del mondo,
attraversa una notte,
e l'uomo sempre si sente,
smarrito e bambino,
sente bisogno di stelle,
segni d'amore nel cielo,
e il Signore le accende,
nel cielo lassù.

Inno a Santa Rita da Cascia


2 commenti:

  1. Una Santa alla quale mi sento particolarmente legato e devoto. Come sempre, c'è molto da imparare dalla sua vita e dal suo buon esempio.
    Buona settimana.

    RispondiElimina
  2. Come ho commentato sul post di Lucia stiamo parlando di una santa di spessore. Bellissimo il tuo servizio fotografico.
    Ciao Dani.

    RispondiElimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·