venerdì 19 giugno 2015

Il sole





E i girasoli cantavano all’alba “Laudato sii, o mio Signore / per tutte le creature / specialmente per messer Fratello Sole / il quale porta il giorno che ci illumina / ed esso è bello e raggiante con grande splendore / di te Altissimo / porta significanza” (San Francesco). E il Sole infarinava l’orizzonte di rosa, accarezzava la terra, dapprima tenero e dolce, poi imperioso e abbagliante di luce. E un nuovo giorno scaldava la vita del cielo, del mare, delle montagne, dei fiori, dei cuori.
E i girasoli che sapevano di essere unici, creati ad immagine di quel sole irraggiungibile e fiero,  si aprivano al suo bacio con  eterna gratitudine.
Pensavano con malcelato orgoglio: “Noi e solo noi abbiamo il privilegio di poterlo contemplare e amare dall’alba al tramonto, senza dover distrarci e perdere tempo in lavori più o meno utili.”

       
                       





                                                                     Il Sole si nascose improvvisamente e alcune nuvole minacciose brontolarono il loro sdegno per quel peccato d’orgoglio: “Il Sole è di tutti e per tutti perché  è vita, speranza, gioia”. E allora i girasoli cullarono i capelli d’oro nel ricordo del loro amore che una leggenda vuole eternamente fedele e assoluto nei secoli.
Il Sole si sdraiò all’orizzonte a guardare.
E i fiori sussurrarono il loro “Grazie”, e gli alberi intonarono un inno alla gioia, e il mare iniziò a specchiare scintille di luce, e le formiche si misero operose in fila alla ricerca del cibo, e un’aquila sfidò il cielo e una bimba aprì gli occhi beata al sorriso del sole. E il mondo ancora una volta si risvegliò al profumo della vita.
E il poeta cantò: “Più bello della pregevole luna con la sua nobile luce, / più bello delle stelle,
 illustri decorazione della notte, / molto più bello dell’infuocato apparire di una cometa /
 e a cose assai più belle di tutti gli astri designato / poiché da lui ogni giorno la vita tua e la mia
dipende, è il sole” (Ingeborg Bachmann)



l Sole annuì infuocando il cielo.

E “con in mano un raggio di sole” (Jovanotti) i bambini intrecciarono danze, inventarono giochi, divorarono gioia.
Il sole applaudì e incendiò con mille riflessi i campi di grano, le foglie delle foreste, la criniera dei leoni, bussò alle finestre delle case, penetrò nel cuore di chi soffre, diede speranza ai disperati, sorrise alle madri in attesa di una nuova vita, si sciolse di dolcezza all’orizzonte, nel mare.
Infine il sole dissolse i suoi raggi in mille colori per un ultimo abbraccio al giorno che muore.



 così “… alla fine del giorno / il tramonto posò le sue perle / sui fini e neri capelli della sera / ed io le ho nascoste / come una collana senza filo / nel cuore “ (Tagore), e se “Ognuno sta solo sul cuor della terra / trafitto da un raggio di sole / ed è subito sera” (Quasimodo), il sole rinascerà ogni giorno per riscaldare con quel raggio la solitudine dell’uomo, per conciliarlo alla vita, per rinnovare la speranza. Perché il sole è luce, ottimismo, sorriso, futuro.

E domani rinnoverà le promesse, come sempre, da sempre, in silenzio, come sa fare soltanto lui, senza chiedere niente: un regalo che si ripete per il bene dell’umanità intera.



4 commenti:

  1. Noi sappiamo chi è il Sole.
    Ciao Dani.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  2. primeggia il giallo nel sole, il mio colore. Energia. Capacità di essere intraprendenti e di fare. Grazie stella luminosa e sempre presente, ingranaggio prezioso del congegno universo e nostra vita.
    Non ricordo il giorno nel quando il Creatore disse:-sia luce e fu giorno e poi notte.

    RispondiElimina
  3. Andrea deve essere il quarto giorno.
    Anch'io amo molto il sole,
    Grazie ciao, buona serata!
    Dani

    RispondiElimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·