giovedì 25 giugno 2015

Cancro


Ieri sera, per l’ultimo appuntamento del cineforum in programma dall’associazione “IDEAINSIEME” dove io opero volontariato, abbiamo visto un bellissimo cortometraggio:
“Se si può raccontare”
L’attrice e autrice Marina Senesi in “Se si può raccontare”, il monologo col quale riporta a teatro la sua esperienza  personale  drammatica con finale positivo.
Racconta dalla scoperta della malattia alla guarigione; una vicenda che è confluita ed è stata elaborata in uno spettacolo leggero, pieno di emozioni ed ironia.






E SI PUO’ RACCONTARE  è un modo di dire, una frase di uso comune per sottolineare il finale positivo in una situazione in cui si è rischiata la vita, ma in questo caso indica anche la questione principale che ci siamo posti nel voler portare in scena il tabù della malattia. Ciò che ne è conseguito è anzitutto la scelta del racconto in prima persona, una sorta di malleva dello spettatore e il tentativo di eliminare l’aspetto un po’ ricattatorio che l’esposizione di questo tema per sua natura contiene. La narrazione ci accompagna attraverso passaggi emotivi delicati, alcune volte apparentemente impossibili da superare e da trattare e invece poi affrontabili perché anche nei momenti più difficili accadono speciali alchimie tra le persone. E se si può raccontare, forse ci si può anche permettere qualche piccola irriverenza. Per dirla con le parole di Beckett: “Quale modo migliore di glorificare l’Altissimo se non quello di ridacchiare con lui dei suoi scherzetti?”





Vi propongo il sito dove potete conoscere l’attrice e le sue opere, e un video su Repubblica


http://www.marinasenesi.it/


8 commenti:

  1. La sofferenza di Maria Grazia mi ha aiutato a capire di più chi mi parla di "assenza". Bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assenza di fede intendi?
      Bacione♥
      Dani

      Elimina
  2. Un'esperienza che può aiutare molti a sperare.
    saluti cari
    Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La speranza aiuta ad affrontare ed accettare di più la malattia!
      Grazie Marilena.
      Dani

      Elimina
  3. chi sa quale è il disegno di Lui per ognuno di noi.
    La vita ci spinge a chiedere a domandarci e le risposte come le prove arrivano nel tempo ma arrivano.
    Il tumore è provato è una casualità non ha regole o comportamenti fissi da non seguire.
    Buon fine settimana Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La parola tumore fa molta paura!
      Buona settimana!
      Dani

      Elimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·