mercoledì 13 maggio 2015

13 maggio 1917


Beata Vergine Maria di Fatima



Fatima, questo villaggio portoghese  (Distretto di Santarém) sugli altipiani calcarei dell’Estremadura a 20 km a SE di Leìria, im passato veniva conosciuto solamente  poiché luogo della morte della figlia di Maometto, morta nel 633).
Ad un km e mezzo da Fatima, vi era una frazione chiamata Aljustrel e qui nacquero e vissero i tre protagonisti della storia di Fatima; Lucia Dos Santos nata nel 1907 e i suoi due cugini Francesco Marto nato nel 1908 e Giacinta Marto nata nel 1910; le due famiglie erano numerose, i Dos Santos avevano 5 figli ed i Marto 10 figli.


Il 13 maggio 1917, domenica precedente l’Ascensione, dopo aver assistito alla Santa Messa, Lucia, Francesco e Giacinta portano il gregge a pascolare in un luogo detto “Cova da Iria”
Consumata la merenda e recitato il S.Rosario cominciano a giocare quando, all’improvviso, vedono un lampo; pensando che sia in arrivo un temporale cominciano ad avviarsi col gregge verso casa. Poco dopo vedono un altro lampo e, dopo pochi passi, vedono sopra un piccolo leccio, una Signora tutta vestita di bianco, più brillante del sole.
Suor Lucia, nel suo quarto memoriale del 1941, così racconta, “Eravamo così vicini a lei che ci trovavamo nella luce che la circondava o che, piuttosto, emanava da lei, forse solo a un metro e mezzo di distanza, più o meno”.
Allora la Madonna ci disse:
- Non abbiate timore! Non vi farò del male
Di dove siete? le chiesi.
- Sono del Cielo
E che cosa volete da noi?
- Sono venuta per chiedervi di venire qui per sei mesi di seguito, il 13 [di ogni mese] a questa stessa ora. Più tardi vi dirò chi io sono e quello che voglio. Poi riverrò ancora qui una settima volta
Ed io andrò in Cielo?
- Sì, ci andrai
E Giacinta?
- Anche lei
- E Francesco?
- Anche lui. Ma dovrà recitare molti rosari.


Continua qui

Giovanni Paolo II a Fatima

Santuario di Fatima


8 commenti:

  1. Cara Daniela,
    affidarsi a Maria in questa epoca di eventi dolorosi e di molteplici manifestazioni del male sotto tante orrende forme è una consolazione che ci permette di sperare e di cercare il bene con serenità.
    Un saluto affettuoso
    Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Marilena, Maria ci porta a Gesù.
      Un abbraccio.
      Dani

      Elimina
  2. Davvero difficile fidarsi, ma anche affidarsi...
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fidarsi di Maria e quindi affidarsi è la cosa più bella che possa esserci,lei la madre di Gesù, che con il suo "sì" si è fatta madre di tutti.
      Ciao Silvy.
      Dani

      Elimina
  3. ciao Dani
    sono stato ben due volte a Fatima e visitato la casa natale di veggenti. Lasciato due bigliettini sulla tomba di Fransisco e Giacinta supplica per una cara amica perchè lo spirito santo toccasse il suo cuore e la guidasse a scelte coraggiose. Io non mollo vedrai che mi ascolterà insistendo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Andrea lo credo proprio!
      Piacerebbe tanto anche a me recarmi a pregare a Fatima, forse un giorno...
      Ciao Andrea, buona serata!
      Dani

      Elimina
  4. Il Cuore immacolato di Maria.
    Ciao Dani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ogni uomo riuscisse a capire almeno la tenerezza di Maria per l'umanità.
      Buona serata August.
      Dani

      Elimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·