martedì 7 aprile 2015

Rallegratevi

Caravaggio - "Resurrezione"

Alla vigilia del dramma della croce egli aveva annunziato, con il dolore imminente, la gioia che doveva succedere alla prova. Aveva garantito che la tristezza non sarebbe stata permanente: "In verità, in verità io vi dico: voi piangerete e gemerete... Voi sarete nella tristezza, ma la vostra tristezza si cambierà in gioia... Ora siete nella tristezza, ma vi vedrò di nuovo e il vostro cuore si rallegrerà e nessuno potrà togliervi la vostra gioia" (Giovanni 16, 20.22).

Era la gioia promessa ai discepoli per aiutarli a superare la prova. Possiamo osservare che Gesù pensava più specialmente a sua madre quando annunziava questo passaggio dalla tristezza alla gioia nel dramma redentore. Non a caso si serve dell'immagine del parto. "La donna, quando partorisce, è nel dolore, perché è venuta la sua ora; ma, quando ha dato alla luce il bambino, non si ricorda più della sofferenza, per la gioia che è venuto al mondo un uomo" (Giovanni 16, 21).
Maria ha fatto, nella sua maternità, l'esperienza del parto doloroso, ma questa esperienza comportava soprattutto il passaggio dal dolore alla gioia, che ha assunto tutto il suo valore nel passaggio dalla morte alla risurrezione. La gioia della madre doveva rispondere alla nascita della nuova umanità.
Una vita nuova

Con la risurrezione, una nuova vita si è sviluppata nella comunità fondata da Cristo. Le apparizioni di Gesù risorto hanno sconvolto i discepoli e creato una nuova mentalità. I racconti evangelici mostrano particolarmente la trasformazione dei cuori operata dal Signore uscito dalla tomba. Vediamo come Maria Maddalena, tristissima perché pensava che qualcuno aveva portato via il corpo di Gesù, si sveglia alla gioia quando riconosce il Maestro vivente.
I discepoli di Emmaus sentono ardere il loro cuore quando Gesù spiega loro il piano divino rivelato nella Scrittura. Per gli apostoli, la gioia di vedere e toccare il risorto è così intensa che non possono credere ciò che costatano: "Per la grande gioia non credevano ancora ed erano pieni di stupore" (Luca 24, 41).
Questa trasformazione dei cuori è cominciata con la trasformazione del cuore di Maria. Colei che aveva pienamente partecipato all'offerta del sacrificio ha partecipato nel modo più completo al trionfo pasquale e ha voluto condividere la gioia della risurrezione con tutti.

2 commenti:

  1. Maria, donna la cui umiltà illumina il nostro cammino e prendendoci la mano ci conduce a Gesù. Buona notte.

    RispondiElimina
  2. La nostra Madre del cielo!
    Buongiorno Lucia!♥

    RispondiElimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·