sabato 25 aprile 2015

Liberazione



La liberazione della mia città (Novara) attraverso le immagini



Folla in piazza Martiri



Corso Cavour


Partigiani davanti al teatro Coccia nei giorni della Liberazione


Monsignor Ossola



Anche alcuni preti e lo stesso monsignor Leone Ossola, "commissario apostolico" a Novara dal 1943, si adoperarono in opere di assistenza ai perseguitati razziali, ai ricercati e ai prigionieri politici, facendo proprio lo spirito della Lettera dei Vescovi piemontesi al clero, diffusa nella Pasqua del 1944, che, pur condannando la violenza resistenziale, non riconosceva la Repubblica di Salò come governo legittimo e definiva quindi leciti la renitenza alla leva, il rifiuto del giuramento di fedeltà e il boicottaggio degli ordini illegali impartiti dalle autorità repubblichine.
   I contatti tra il CLN novarese e il Vescovado, anche tramite monsignor Picconi e altri sacerdoti "amici" dei partigiani, furono quindi assai frequenti e proficui, soprattutto nello stabilire rapporti col nemico per lo scambio di prigionieri e nei difficili giorni della liberazione.
   Per questi contatti, lo stesso monsignor Ossola fu più volte oggetto di insulti e minacce da parte dei repubblichini e la sua auto subì anche un attentato. L'aiuto offerto dal Vescovo alla città nei difficili anni della lotta di liberazione fece meritare a monsignor Ossola, nel 1945, il titolo di "defensor civitatis". In sua memoria è stato eretto un monumento, opera dello scultore Ermanno Tantardini, collocato in quella parte dell'Allea che si allunga fra piazza Martiri e la scalinata del Parco dei bambini.

Tra la folla con l'auto dipinta di bianco, in seguito bruciata dai fascsti




Immagini dei giorni della liberazione scattate da Umberto Bonzanini


Piazza della prefettura con l'arrivo dei primi delegati

§ § §



Il 70° anniversario della Liberazione sarà una festa in piazza con musica e balli


«Liberi di anche di cantare e di ballare»: la Resistenza stasera si festeggia in piazza.
 Danze e canti sono in programma a Novara.

3 commenti:

  1. Bella l'immagine della donna con il fucile.
    Ciao Dani.

    RispondiElimina
  2. Buon 25 aprile cara e buon fine settimana
    un abbraccio

    RispondiElimina
  3. quanti adesso sarebbero in grado di rispondere PRESENTE alla richiesta di prendere in mano un fucile e combattere mettendo a rischio la propria vita.?

    RispondiElimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·