giovedì 5 febbraio 2015

Racconto





 Il profumo delle rose 

Due monaci coltivavano rose. Il primo si perdeva nella contemplazione della bellezza e 
del profumo delle sue rose. Il secondo tagliava le rose più belle e le donava ai passanti.
"Ma che fai?", lo rimproverava il primo; "come puoi privarti così della gioia e del profumo 
delle tue rose?".
"Le rose lasciano molto profumo sulle mani di chi le regala!", rispose
 pacatamente il secondo.


C'è una gioia incredibile nel donare. E anche un buon guadagno.





5 commenti:

  1. leggendo il miracolo della moltiplicazione dei pani e pesci chi sa che profumo di pane sulle mani di Gesù.
    Strano però di pesci non se ne parla proprio, dopo...solo ceste di pane avanzate...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse Andrea in ferimento al "corpo" di Gesù...
      Ciao Andrea, bello il pensiero del profumo di pane sulle mani di Gesù!
      Grazie, buongiorno,
      Dani

      Elimina
  2. Ha perfettamente ragione il monaco. Quando si dona qualsiasi cosa...anche il proprio tempo, su di noi rimane la pace e la gioia che profuma la nostra vita. Buona serata cara Daniela ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è proprio questo!
      Un abbraccio♥ Saray.
      Dani

      Elimina
    2. Sì, è proprio questo!
      Un abbraccio♥ Saray.
      Dani

      Elimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·