giovedì 29 gennaio 2015

I giorni della merla




Secondo gli esperti in meteorologia nelle prossime ore dovrebbe esserci un peggioramento delle condizioni del tempo, con possibili precipitazioni nevose anche a bassa quota e in pianura.

Stamani infatti il cielo è plumbeo e l’aria è fredda.

Oggi primo dei tre “Giorni della Merla”. Ma quali sono le origini di questa locuzione,  giorni in cui il grigio e il buio hanno ancora il sopravvento sulla luce .
Molte sono le leggende che narrano …
Una delle tante leggende  spiega l’origine della locuzione “giorni della merla” come se si trattasse di una favola. I suoi personaggi sono una merla completamente bianca e la personificazione di gennaio, freddo e gelido. Gennaio era un mese un po’ dispettoso, che si divertiva a ricoprire il terreno di neve e gelo, non appena la merla si decideva a mettere il becco fuori dalla tana per procacciarsi del cibo. Stufa di questi scherzi, un anno la merla decise di raccogliere molto cibo, in modo da resistere per un mese intero chiusa nella sua tana.
Gennaio , allora, che fino a quel momento durava solo 28 giorni, si indispettì e, per punire la merla, aggiunse 3 giorni al suo mese e fece scendere sulla terra il freddo, accompagnato da neve e vento.
Presa alla sprovvista, la merla si trovò un rifugio di fortuna in un camino e, terminati i tre giorni, uscì tutta nera, segnando così il futuro piumaggio degli esemplari della sua specie.



 Tutte le leggende hanno un fondo di verità: in effetti, sin dai tempi di Numa Pompilio e della sua riforma del 713 a.C., nel calendario romano il mese di gennaio aveva realmente solo 28 o 29 giorni. Fu poi nel 46 a.C. che gennaio prese “in prestito” i tre giorni a febbraio, grazie all’introduzione del calendario giuliano che rendeva il compiuto dei giorni definitivamente solare. Il mito continua a tramandare il significativo momento di passaggio tra due culture: una lunare (e matrifocale del Tardo Paleolitico-Neolitico) e l’altra solare (e patriarcale). Riguardo la scelta dell’animale, il merlo, si arriva dritti alla morale: nel linguaggio popolare, infatti, “dare del merlo a qualcuno” significa considerarlo uno sprovveduto, un sempliciotto, talmente ingenuo da cantare vittoria prima del tempo per poi pagarne le conseguenze.


Dante, nel Capitolo XIII del Purgatorio,Girone degli invidiosi, costretti dalla legge del contrappasso alla pena della cecità in quanto i loro occhi, in vita, godettero nel vedere il dolore altrui, mette in bocca alla nobildonna senese Sapia queste parole, gridando a dio: “Ormai più non ti temo!/come fè’l merlo per poca bonaccia”(Ormai non ti temo più come fa il merlo per un po’ di bel tempo).




16 commenti:

  1. Torna a scrivere da me. Poi ti spiegherò quello che è accaduto.
    Ciao Dani.

    RispondiElimina
  2. Non sapevo ci fosse un fondo di verità nella faccenda del calendario...!
    Qui ieri ha nevicato, oggi freddo e ghiaccio... incredibile :D

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo manchi poco anche qui.
      Ciao Mikiz, grazie, abbraccio.
      Dani

      Elimina
  3. Che peccato, non riesco a leggerlo! Domani posterò anch'io la storia dei giorni della merla...anche se quest'anno non è poi così freddo.
    Un abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come mai non riesci a leggerlo?
      Ciao bella.
      Abbraccio.
      Dani

      Elimina
    2. Ciao Daniela, sono riuscita a leggere solo ora, non so come mai per tutto il pomeriggio sono riuscita a vedere solo le fotografie. La leggenda è più o meno come quella che pubblicherò io domani , ho trovato tanto interessante la parte " storica" che non conoscevo.
      Ti auguro una buona serata.
      Antonella

      Elimina
  4. da noi il merlo è lo spasimante che gira intorno alle sottane delle ragazze e si suol dire:
    - ma il merlo cel'hai?
    Grazie delle dritte che rinfrescano la memoria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah...questo merlo!
      Grazie a te,
      Ciao Andrea!
      Dani

      Elimina
  5. In effetti in questi giorni fa freddo anche a Roma. Però stamattina ha cominciato a piovere (niente neve, per fortuna)! Ciao

    RispondiElimina
  6. Freddo? Sì, tanto, specialmente nel cuore. Ti avrei telefonato se il male allo stomaco mi impedisse di parlare e di stare sul pc. infatti sto andando a letto.
    Io?Mi alzo e ti penso e come vedi anche adesso. Non me ne importa niente del blog, m'importa di te. Chiedere scusa? Certo!
    Sono stata cattiva e me ne pento. Ti lascio tutto il tempo che vuoi.
    Ma vorrei che tu sapessi che ho bisogno di perdono per poter fare in modo che il freddo se ne vada! Buona notte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia mi spiace molto che tu non stia bene, spero oggi tu stia meglio.Anche a me importa molto di te, se così non fosse, forse non ci sarebbe stato neppure questo "inciampo"
      Ma mi sentivo protettiva nei tuoi confronti, non era per privarti di libertà. Non c' è bisogno di chiedere scusa, e neanche d'aver bisogno del mio perdono. Lo sai che ti voglio bene! Alcune parole mi hanno fatto male non lo nego, ma supererò e ritorneremo serene.C'ò che mi dispiace è che qualcuno, nel virtuale è riuscito a insinuare la malvagità, e forse non se ne rende conto ancora.
      Buona giornata Lucia!
      Dani

      Elimina
    2. Al qualcuno basterebbe chiedere scusa, senza dare le SUE spiegazioni...ma logicamente per fare ciò ci vuole umiltà e soprattutto VERO pentimento.
      Chissà se la sua dignità di essere umano ci perderebbe o ci guadagnerebbe? Facciamo un sondaggio...
      Buon fine settimana

      Elimina
    3. Lo sa il cielo...!
      Grazie, ma fa freddo!!
      Ciao
      Dani

      Elimina
  7. Dani, Sono solo io la responsabile dei miei commenti. Ci sono momenti in cui vuoi essere (io) la fautrice delle tue scelte. Non voglio assolutamente dare la colpa ad altri Se non, forse, ma può essere anche questa una scusa, alle medicine che, i medici della terapia del dolore, hanno aggiunto a tutte quelle che prendo già.
    Il tempo, i giorni, che volano veloci, mi hanno insegnato che a volte parlo troppo senza riflettere....e allora? Scusarsi è vivere meglio! Ora fuggo nel lettone! Domani Ada compie gli anni e Enrico e Pamela festeggiano il loro anniversario di nozze: Debbo essere in forma......Buona notte

    RispondiElimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·