lunedì 10 marzo 2014

L'amore




Quando l’amore non basta a fermare 
sorella morte…

In questo fine settimana,  due notizie mi hanno rattristata molto.
L’amore di chi circondava queste persone non è bastato a sconfiggere la morte.

Sicuramente il fatto più angosciante è successo a Lecco, dove una mamma
 ha ucciso le sue tre creature.
La mente annebbiata da un male sotterraneo, subdolo, come la depressione, 
ha fatto di una mamma amorevole, un’assassina. 
Cosa possa aver portato questa mamma  ad uccidere, e, in maniera così 
cruenta, la ragione della sua vita, non possiamo saperlo e neanche giudicare, 
possiamo solo pregare , affinché il Signore possa aiutarla nei giorni a venire, 
quando si renderà conto di ciò che ha fatto

L’altra storia avvenuta a Savona.  Protagonisti due giovani, il cui amore è
ostacolato dai fatti della vita. Purtroppo lei affetta da un male incurabile e 
giunta ormai in fase terminale.
Un amore: “quello vero”cerca di vincere la sfida più difficile.
I fiori d’arancio sono entrati in corsia, nel reparto di Rianimazione 
dell’ospedale San Paolo, perché qui si trova ricoverata lei, e con 
il futuro sposo hanno scelto di pronunciare comunque il fatidico "sì".
Attorno a loro i familiari più stretti, i medici e gli infermieri del reparto.
Purtroppo non è bastato l’amore forte che li univa, e dopo tre giorni 
lei se ne è andata per sempre.

Questi fatti fanno riflettere, per cercare delle risposte, anche là, dove 
appare umanamente, impossibile trovarne



12 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Non si PUO' ESSERE FELICI da SOLI."
      Tu hai detto Angelo,Ma non si irrompe a rovinare le nozze dell'Agnello.
      Come fai a giudicare chi secondo te ha solo fame del mondo?
      Sei Giudice? Di chi?, Non mi rispondere del Signore, perché è menzogna.
      Tu devi darti una regolata, non puoi dispensare giudizi a destra e a manca.
      Te lo dissi altre volte.

      Elimina
    2. SI, ricordo!
      Devo imparare a non confondere le FESTE vostre con quelle del MIO SIGNORE.
      Non è detto che è il TUO.
      Tra l'ALFA e l'OMEGA ci sono tante LETDURE.
      Scusami ... ma non guardo in faccia gli invitati e la SPOSA che mantiene ancora il VELO.
      SOLO lo SPOSO mi può CACCIARE se non ho il VESTITO per la SUA FESTA.
      Se vuoi CANCELLO, anzi lo faccio e ti lascio la NOTIFICA ... visto che un altro comMENTO è andato perso.
      E' il MIO SIGNORE che mi dice di lasciarti PERDERE.

      Elimina
  2. Sono anomalie prodotte dalla follia che si manifesta come comportamenti normali.
    Ciao Dani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. E usi violenza a rispondere ad un commento, che non spetta a te rispondere.
      Potevi commentare senza intrometterti nel (rispondi).
      Questa è buona educazione!!!

      Elimina
  3. Cara Daniela,forse il Signore tuo poteva intervenire prima che il fatto si compisse,,adesso un suo intervento è quasi inutile.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Fulvio sei sempre fermo su quel punto li?
      Non sai dire altro? Ne abbiamo già parlato a lungo, Dio lascia libertà all'uomo di decidere.
      Anche la malattia è una conseguenza di scelte che fanno gli uomini.
      almeno questo lo abbiamo recepito o no?
      Ti ritengo una persona intelligente, non mi puoi dire che ciò che è accaduto, accade tutt'ora è colpa di Dio!
      Ti prego.
      Ciao!
      Ps.
      Un po di tempo fa venisti a commentarmi, dicendo che postavo solo preghiere, e quindi non venivi a commentare perché non ti interessava.
      Ma non era vero affatto perché io sul blog, posto, i miei pensieri, le mie riflessioni o anche preghiere, perché ne faccio uso come una sorta di diario.
      Ma guarda caso tu vieni solo per commentare, e ridire che Dio non esiste e così via.
      Pazienza Fulvio, non sei obbligato a credere, ce lo siamo detti all'infinito.
      Libertà, è quello che lascia Dio all'uomo di scegliere.
      Ciao,
      Dani

      Elimina
    2. Cara Daniela,io da non credente non incolpo di nulla il Dio dei Cristiani,ma dovrebbero i fedeli più convinti ad incolparlo dalle tragedie quotidiane.
      Quando all'università ho studiato e dato un esame in storia delle religioni,i miei docenti (Due sacerdoti e uno laico,meravigliose persone) mi hanno insegnato che tutto dipende da Dio e allora se credi, il responsabile è Lui,perche lui potrebbe a suo piacimento, cambiare il corso della storia.
      Da credente non pretenderei che si prendesse l'onere di vegliare su ognuno di noi,ma magari non permettere che immane tragedie don dovute all'imperizia dell'uomo,terremoti e altro ,distruggessero intere e inermi popolazioni di ferventi credenti.
      Un caro saluto,fulvio



      Un caro saluto,fulvio

      Elimina
  4. Risposte
    1. Angelo non dobbiamo fare battaglia tra di noi, è una brutta testimonianza che diamo!
      Possiamo senz'altro dire ciò che pensiamo, ma senza distruggere quel poco che ognuno costruisce, in base alle proprie forze, e alle proprie esperienze.
      Dio ci ama tutti in maniera eguale, ognuno con le proprie caratteristiche, altrimenti ci avrebbe fatti tutti con lo stampino. Non credi questo?
      Buona giornata!
      Dani

      Elimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·