giovedì 9 gennaio 2014




La giraffa vanitosa
Fiaba africana

C'era una volta, nella savana africana, una giraffa bellissima, alta e snella, consapevole per di più d'essere molto più bella delle altre sue stesse compagne giraffe.
Con questa consapevolezza era divenuta, giorno dopo giorno, superba anche con gli altri animali.
Non rispettava nessuno e si rifiutava di prestare loro aiuto.
L'unica cosa che faceva durante il giorno era andare dicendo:"Guardatemi, io sono la più bella!"
Un giorno però una scimmia, che aveva ascoltato a lungo le sue vanterie, stufa di quest'alterigia fuori posto, pensò bene di darle una lezione.
Le si avvicinò, una mattina, e cominciò a complimentarsi con lei appunto a proposito della sua bellezza.
Alla giraffa vanitosa non parvero veri i complimenti della scimmia,per cui non ebbe difficoltà  alcuna ad entrare in confidenza con lei e ad ascoltarla.
La scimmia, infatti, facendo leva sulla sua vanità ma anche sulla sua golosità,le disse di seguirla nella foresta più intricata allo scopo di cogliere dei datteri dolcissimi da un albero molto alto, che lì si trovava.
La nostra sciocca giraffa, credulona nonché vanesia, non se lo fece ripetere due volte e seguì la scimmia.
Giunte sul luogo, la giraffa si diede un gran da fare, allungando il suo elegantissimo collo per raggiungere i ghiotti frutti.
Ma, provò e riprovò più volte, e proprio, per quanto si sforzasse con tutte le sue forze, non riuscì a raggiungerli.
Allora la scimmia le chiese il permesso di saltarle sul dorso e poi sul lungo collo.
E da lì, in un attimo, raggiunse e staccò agevolmente l'agognato ramo di datteri.
Poi, rivolgendosi alla giraffa, le disse:" Amica mia, come vedi, per quanto tu sia bella, alta ed elegante, non puoi fare comunque a meno dell'aiuto degli altri".


La favola insegna che ciascuno di noi, chiunque sia e ovunque si trovi, ha bisogno dell'altro.

Perciò la stima e il rispetto del nostro prossimo non devono mai venire a mancare, in qualunque circostanza,pena, quasi certamente, una figuraccia scontata come quella capitata alla nostra giraffa della  favola.

10 commenti:

  1. Vero. Senza l'aiuto degli altri, cioè del nostro prossimo siamo in piena solitudine.


    Ciao Dani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non sarebbe neanche bello vivere così!
      Grazie
      Ciao

      Elimina
  2. Una verità inoppugnabile.
    Un abbraccio!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che ricambio volentieri!
      Ciao Mikiz.
      Dani

      Elimina
  3. In effetti.. senza gli altri... MA CHI CE LO LEGGEREBBE ER BLOGGHE!!!!! ;))) ciao cara... buon Anno!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^___^!
      Ciao LAMPUR, buon anno anche a te!
      Dani

      Elimina
  4. Senza gli altri è vera una tristezza, è importante capire che non possiamo far meno uno dell'altro.
    Ciao e un abbraccio ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì cara Saray, per me sarebbe impossibile!
      Un abbraccio grande♥
      Dani

      Elimina
  5. E poi come finirà? La scimmia condividerà i datteri con la giraffa? Oppure se li papperà tutti la scimmia furbetta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo sia generosa!
      Ciao Ric, un abbraccio!
      Dani

      Elimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·