sabato 2 novembre 2013

2 novembre





Morte, non essere troppo orgogliosa,
se anche qualcuno ti chiama terribile e possente
Tu non lo sei affatto: perché quelli che pensi di travolgere
in realtà non muoiono, povera morte, né puoi uccidere me.

Se dal riposo e dal sonno, che sono tue immagini,
deriva molto piacere, molto più dovrebbe derivarne da te,
con cui proprio i nostri migliori se ne vanno, per primi,
tu che riposi le loro ossa e ne liberi l’anima.

Schiava del caso e del destino, di re e disperati,
Tu che dimori con guerra e con veleno, con ogni infermità,
l’oppio e l’incanto ci fanno dormire ugualmente,
e molto meglio del colpo che ci sferri.

Perché tanta superbia? Perché tanta superbia?
Trascorso un breve sonno, eternamente,
resteremo svegli, e la morte non sarà più,
sarai Tu a morire.
(John Donne)




♥ ♥ ♥




La speranza non delude
Essa anima la nostra vita




6 commenti:

  1. Ciao Daniela, un abbraccio in questo giorno sempre velato dalla malinconia

    Antonella

    RispondiElimina
  2. Splendido scritto, non lo conoscevo. Mi piace questo modo di intendere la morte, la vedo così anch'io....e mi viene in mente San Francesco che, amando tutte le cose che Dio ha creato, anche quelle che di solito ci spaventano o non ci piacciono, la chiamava "sorella morte".
    Un saluto e l'augurio di un buon fine settimana.

    RispondiElimina
  3. Nessuno muore se continua a vivere nei ricordi :)

    Moz-

    RispondiElimina
  4. A Pasqua diciamo "Dov'è morte la tua vittoria? Dov'è il tuo pungiglione" La Risurrezione vince sulla morte e ci aiuta nei giorni tristi.
    Paola

    RispondiElimina
  5. I ricordi. I profumi. Era mia abitudine, fare le "caldarroste". Con la padella con i buchi. (quella che ho è forse ancora la tua?) poi prendevo i fogli di giornale e facevo il cono proprio come i caldarrostai. Ecco che un giorno di riflessione diventava festa. Ho detto a Paolo di comperarmi le castagne e mi ha risposto che avrei fatto prima a comperarle al baracchino davanti al cimitero: 5, 8, 10 euro! Ho respirato quel profumo antico che non mi è costato niente anzi mi ha regalato momenti lontani. Ciao!

    RispondiElimina
  6. Cara Daniela,non visito i cimiteri,perche non credo che chi ci ha lasciato riposi sotto una lastra di marmo,riposa ogni giorno nel mio pensiero e nel mio cuore.
    Felice domenica,fulvio

    RispondiElimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·