martedì 15 ottobre 2013

Frida Kahlo




"Ero solita pensare di essere la persona più strana del mondo, ma poi ho pensato: ci sono così tante persone nel mondo, ci dev’essere qualcuna proprio come me, che si sente bizzarra e difettosa nello stesso modo in cui mi sento io. Vorrei immaginarla, e immaginare che lei debba essere là fuori e che anche lei stia pensando a me. Beh, spero che, se tu sei lì fuori e dovessi leggermi, tu sappia che sì, è vero, sono qui e sono strana proprio come te» 
(Frida Kahlo)




Frida Khalo - Pittrice messicana


Una figura controversa ma affascinante




Rapporto con il Messico (sua terra natale) e autobiografia sono due elementi da cui non si può prescindere per conoscere ed apprezzare le opere di Frida Kahlo. La sua vita fu infatti un susseguirsi di sofferenze che ebbero inizio, se non con la poliomielite avuta all’età di sei anni, quanto meno con il tragico incidente del 1925: lo scontro tra un tram e l’autobus su cui Frida viaggiava, che oltre a romperle la spina dorsale in tre punti, creò una cesura nella sua esistenza. Fu durante la lunga e dolorosa convalescenza, peraltro mai conclusa poiché le lesioni procuratesi nell’incidente le causarono gravi problemi per tutta la vita, che Frida iniziò a dipingere, trovando uno sfogo alla sua personale sensibilità.

La sofferenza ed il dolore sono elementi sempre presenti nella sua arte, ma sono affrontati con grandissimo coraggio ed associati ad una incontenibile “alegr
ía”, creando una contraddizione che diventa punto di forza del fascino della Kahlo. Negli ultimi tempi, sul suo diario personale, accanto a frasi di giustificato sconforto come: “attendo la mia dipartita…e spero di non tornare mai più” ne compaiono altre sintetizzanti una gran forza d’animo: “piedi, a cosa mi servono se ho ali per volare?”
 
Autoritratto con capelli sciolti


Il suo modo di giocare col pennello non è frutto di scuole d’arte o cenacoli artistici, ma proviene direttamente dal suo corpo e dal suo dolore, fonti principali della sua ispirazione. Una pittura vivida e cruda, fatta di icone morbosamente autobiografiche e di scenari impietosi ritagliati dall’inconscio: un unico universo dove convivono molteplici frammenti di se stessa legati alla malattia, alla solitudine e alla disgrazia. Perché è all’arte che Frida Khalo cerca di appellarsi per creare un dialogo con la propria realtà, con l’orribile, con ciò che tragicamente poteva portarla alla conoscenza di sé

I suoi dipinti non rappresentano solo disegni su tela ma frammenti della sua persona e nulla rivela la sua essenza, come artista e donna, meglio della casa dove nasce, vive e muore: la grande e variopinta “Casa Azul”, in calle Londres 247 a Coyoacán, che oggi ospita il museo a lei dedicato.
Molti artisti l’hanno descritta come una donna completa e dalla spiccata sensibilità, in grado di trasferire nei suoi disegni in modo nitido e reale ciò che prova. Tant’è che quando André Bréton, padre dell’arte surrealista francese, la definisce ”surrealista naturale”, lei risponde descrivendo il surrealismo come: “La magica sorpresa di trovare un leone nell’armadio, dove eri “sicuro” di trovare le camicie” e confessa: “Pensavano che fossi una surrealista, ma non lo ero. Non ho mai dipinto sogni. Ho dipinto la mia realtà”

 Frida Kahlo si spegne il 13 Luglio 1954 a soli 47 anni.




8 commenti:

  1. Ciao Daniela, come stai? E' tanto tempo che manco e adesso , finalmente, sono di nuovo a casa.

    Amo tantissimo questa pittrice dalle storia drammatica. Una decina di anni fa avevo visitato una sua mostra a Milano ed ero rimasta talmente impressionata che per diverse notti non ero riuscita a dormire. Molto bella anche la citazione.

    Ciao, buona giornata, a presto.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentornata Antonella,io sto bene grazie,allora passerò a leggerti.
      Grazie Anto,buona giornata anche a te.
      Dani

      Elimina
  2. Una personalità ricca di contraddizioni, le contraddizioni di chi vuol vivere a tutti i costi.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, una personalità particolare
      Ciao Miki
      Buona giornata!
      Dani

      Elimina
  3. C'è anche un bel film su Frida.
    https://www.youtube.com/watch?v=0QoLRUt__8Y
    https://www.youtube.com/watch?v=0J_XTSSe7MU

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ric,
      Sei a Milano?
      Un abbraccio!

      Elimina
  4. Ciao Tutto bene? Catechismo? Bella la citazione anche se non mi riconosco, sarà bene che rilegga tutto. Ho fatto l'ecografia alla tiroide. E' più piccola della norma. Dopo sento la Elvi. Robi e Antonella sono in Giordania per una settimana.
    Ah, senti per modificare i colori di quel slide...il codice per il fondo azzurro chiaro e la scritta bleu? Questa quasi non si vede! Nuovamente ciao e buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì catechismo,sono dei frugoletti teneri.
      La Elvi sopra?
      Ti mando una mail per la tabella dei colori esadecimali.
      Bacione!♥

      Elimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·