domenica 6 gennaio 2013

Epifania del Signore









Apro i miei occhi in contemplazione della stella e i miei orecchi all’ascolto delle Scritture….


Raccolgo le prime parole che escono dalla bocca dei magi e le ascolto in profondità, le faccio mie:
 “Dov’è il re dei Giudei che è nato?”
Mi interrogo sulla mia ricerca, su ciò che è importante nella mia esistenza, che cos’è
 che io vado cercando?Sono disposta ad uscire da luoghi spenti e invecchiati 
dalle mie abitudini, attraversare terre , tempi, stagioni, solitudini, vuoti, per andare
 alla ricerca  dell’unico, del Signore, che è voluto entrare nella vita di uomini e
 donne, in questo mondo?

Rimango alla scuola dei magi e ascolto: “Siamo venuti per adorarlo”.
Questa volta usano un verbo strano, ripetuto più volte nel corso del brano; 
forse mi spavento un po’, mi infastidisco, non voglio sentirlo.
 Eppure loro vengono così da lontano espressamente per compiere questo gesto;
 dev’essere un gesto importante, pieno d’amore e di tenerezza. Mi fermo ascolto meglio, 
cerco di aprire il mio cuore a questa realtà. Adorare significa “  portare alla bocca”,
 cioè baciare, entrare in comunione di respiro con qualcuno che si ama; ma significa 
anche prostrarsi, cadere sulle ginocchia toccando la fronte a terra, in segno 
di profonda umiltà e riverenza.
Qui la Parola del Signore mi prova, mi passa nel crogiuolo, vivo davvero un rapporto
 di amore con Dio?Lo lascio entrare nel battito stesso del mio cuore?

Adesso mi vengono incontro le parole dei profeti, che Matteo cita come testimonianza
 della nascita del Messia, di Gesù: “ Da te uscirà un capo, che pascerà il mio popolo”.
Riesco a porre e consegnare la mia esistenza alla guida del Signore?
Stare davanti al presepe, vivere il Natale, significa accettare il Signore come mia guida,
 e lasciare che sia Lui a condurmi, là dove egli vuole.

Continuo a seguire i magi nel loro cammino di fede, che è anche il mio, il Vangelo dice:
“Entrati nella casa, videro il bambino”. Mi colpisce il loro coraggio, che li spinge
 fini in fondo; non stanno al di fuori, si lasciano coinvolgere completamente: 
questa è vera saggezza.
Se guardo la mia esperienza di ogni giorno, non posso fare a meno di sorprendermi
 spesso al di fuori della casa, Riconosco la mia paura, la mia pigrizia, nel donarmi,
 nel condividere, se non imparo ad entrare, i miei occhi rimarranno sempre cechi…

Ma la scuola dei magi non è ancora finita! Dice il Vangelo: 
 “ Aprirono i loro tesori e affrirono doni”
E’ fin troppo chiara questa Parola e non ha bisogno di essere commentata posso
 solo inginocchiarmi e pregare e chiedere al Signore che mi cambi, mi trasformi.

“Per un’altra strada fecero ritorno” Non potrebbe esserci finale  più bella!
Per questo il Signore mi attira a sé, mi chiama, mi coinvolge in questo mistero 
del suo Natale; perché io non sia più la donna di prima dopo averlo incontrato.


Signore, Padre mio, davvero io ho visto la tua stella, ho aperto i miei occhi
alla tua presenza d’amore e di salvezza,
Grazie, Padre mio!
  
 

2 commenti:

  1. Carissima Daniela tanti auguri per un anno in salute e serenità..ti ringrazio per la sempre graditissima visita nel mio salotto. Certo che puoi copiare quella scritta... anch'io ti chiedo una cosa. Come fai a inserire queste righine con fiori e parole? mi piacerebbe imparare. ti auguro una buona giornata e ti mando un abbraccione. Tua amica Bruna. ciaooooo

    RispondiElimina
  2. Ciao Brunella, fatto!
    Un abbraccio e un bacio♥
    Dani

    RispondiElimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·