mercoledì 12 dicembre 2012

Vigilia di S.Lucia







Eravamo bambine ed era dicembre , grande freddo, tornavo da scuola con la cartella
 pesantissima, che sbatacchiavo a destra e a sinistra. Le scuole primarie allora terminavano
 alle ore16, dopo la pausa dalle ore 12, alle 14. Le mani erano ghiacciate, e dalla bocca 
usciva il vapore a  nuvolette e ci divertivamo a dire che era fumo. 
 Eravamo allegre spensierate, l’indomani sarebbe stata la ricorrenza di Santa Lucia.
 Nei palazzi e nelle case non c’erano luci, che ricordavano che era presto Natale, 
ma nella nostra mente ripassavamo le poesie che l’indomani a scuola avremmo
 dovuto ripetere alla maestra.

 A casa in fretta...mamma mi aspettava con il forno della stufa a carbone e legna, 
aperto tiepido , e mi avvolgeva i piedi in una maglia vecchia di lana e me li faceva”infornare”,
 con quel tepore così piacevole, mordicchiavo la mia merenda, pane burro e marmellata.
Saliva alle mie narici un profumo forte di buccia d’arancia che la mamma metteva
 sulla  stufa per profumare la casa.
Erano tempi di grande semplicità, solo il necessario! Eppure io ero molto felice, 
pensavo che più di così non avrei potuto esserlo. L’albero di Natale “vero”, il papà ce lo
 aveva portato, preso  da un bosco vicino, ed era stato addobbato dalle mie sorelle 
più grandicelle. Io mi sedevo su uno sgabello a rimirarlo per ore, osservavo affascinata
 le palle multicolori di vetro, il babbo natale, le pigne, le campanelle, le stelline…
Prima di andare a letto, dopo le preghiere, la mamma aveva preparato un piattino 
con tozzetti di pane  e una tazza con il latte, servivano all’asinello di S. Lucia, 
per rifocillarsi , e riprendere il cammino a visitare le altre famiglie.
Al mattino ovviamente il cibo non c’era più, ma S. Lucia aveva lasciato i suoi doni:
 libri di fiabe, gioco della tombola, e dolci .

 Ricordo… e mi commuovo, con tanta nostalgia!

 

3 commenti:

  1. Che bei ricordi Daniela...il profumo delle bucce d'arancia nella stufa mi ha fatto tornare in mente la mia bisnonna, che meraviglia. Io , sempre a caccia di tradizioni che non voglio assolutamente perdere, da qualche anno ho ripristinato la festa di Santa Lucia, quindi questa sera facciamo qui da me una cena con i cugini con grande scintillio di luci. E' bello ricordare le vecchie tradizioni ed è un'occasione in più per stare insieme.
    Ciao, buona giornata.
    Antonella

    RispondiElimina
  2. Che bello Anto, quindi stasera grande festa!!!
    Ti auguro una bellissima serata di luce!♥

    RispondiElimina
  3. Qui da noi a Trieste i doni li porta San Nicolò di Bari il 6 dicembre. Anch'io ho bellissimi ricordi di quando ero bambina, moltissima semplicità poche cose, ma tanto amore e felicità nei pochissimi regali. E' vero che per essere felici da bimbi non servono tante cose e denaro, ma solo amore e gesti semplici come i dolcetti che faceva mia mamma in quelle feste sino a Natale. Buonanotte ^_^

    RispondiElimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·