mercoledì 14 novembre 2012

Il tuo sorriso




Toglimi il pane, se vuoi,
toglimi l' aria, ma
non togliermi il tuo sorriso.
Non togliermi la rosa,
la lancia che sgrani,
l' acqua che d' improvviso
scoppia nella tua gioia,
la repentina onda
d' argento che ti nasce.
Dura è la mia lotta e torno
con gli occhi stanchi,
a volte, d' aver visto
la terra che non cambia,
ma entrando il tuo sorriso
sale al cielo cercandomi
ed apre per me tutte
le porte della vita.
Amor mio, nell' ora
più oscura sgrana
il tuo sorriso, e se d' improvviso
vedi che il mio sangue macchia
le pietre della strada,
ridi, perchè il tuo riso
sarà per le mie mani
come una spada fresca.
Vicino al mare, d' autunno,
il tuo riso deve innalzare
la sua cascata di spuma,
e in primavera, amore,
voglio il tuo riso come
il fiore che attendevo,
il fiore azzurro, la rosa
della mia patria sonora.
Riditela della notte,
del giorno, delle strade
contorte dell' isola,
riditela di questo rozzo
ragazzo che ti ama,
ma quando apro gli occhi
e quando li richiudo,
quando i miei passi vanno,
quando tornano i miei passi,
negami il pane, l' aria,
la luce, la primavera,
ma il tuo sorriso mai,
perchè io ne morrei.

 
Pablo Neruda 


 

11 commenti:

  1. Il sorriso è splendido, ma è quello che cerchiamo?
    Ciao Gioia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche... pensa che tristezza se la persona che ami e ti è accanto non ti sorride.vuol dire che c'è qualcosa che non va, ti pare?
      Ciaooooo!

      Elimina
  2. Cantico dei Cantici - Capitolo 6
    Il coro

    [1]Dov'è andato il tuo diletto,
    o bella fra le donne?
    Dove si è recato il tuo diletto,
    perché noi lo possiamo cercare con te?
    La sposa

    [2]Il mio diletto era sceso nel suo giardino
    fra le aiuole del balsamo
    a pascolare il gregge nei giardini
    e a cogliere gigli.
    [3]Io sono per il mio diletto e il mio diletto è per me;
    egli pascola il gregge tra i gigli.
    QUINTO POEMA
    Lo sposo

    [4]Tu sei bella, amica mia, come Tirza,
    leggiadra come Gerusalemme,
    terribile come schiere a vessilli spiegati.
    [5]Distogli da me i tuoi occhi:
    il loro sguardo mi turba.
    Le tue chiome sono come un gregge di capre
    che scendono dal Gàlaad.
    [6]I tuoi denti come un gregge di pecore
    che risalgono dal bagno.
    Tutte procedono appaiate
    e nessuna è senza compagna.
    [7]Come spicchio di melagrana la tua gota,
    attraverso il tuo velo.
    [8]Sessanta sono le regine,
    ottanta le altre spose,
    le fanciulle senza numero.
    [9]Ma unica è la mia colomba la mia perfetta,
    ella è l'unica di sua madre,
    la preferita della sua genitrice.
    L'hanno vista le giovani e l'hanno detta beata,
    le regine e le altre spose ne hanno intessuto le lodi.
    [10]«Chi è costei che sorge come l'aurora,
    bella come la luna, fulgida come il sole,
    terribile come schiere a vessilli spiegati?».
    [11]Nel giardino dei noci io sono sceso,
    per vedere il verdeggiare della valle,
    per vedere se la vite metteva germogli,
    se fiorivano i melograni.
    [12]Non lo so, ma il mio desiderio mi ha posto
    sui carri di Ammi-nadìb.

    TROPPO BELLO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Cantico dei Cantici è davvero stupendo, quando lo leggo mi commuovo sempre!
      Anto grazie cara amica, ti abbraccio♥

      Elimina
  3. Bellissima dichiarazione d'amore. Bellissima poesia! Ciao

    RispondiElimina
  4. Ho sempre ammirato la capacità di Neruda di interpretare i sentimenti di tutti noi e renderli grande poesia! Il sorriso di ogni persona e di ogni attimo è il sorriso del mondo.
    Ti ringrazio di cuore per la tua visita al nuovo schiaccianoci di Fata C:;)
    Marilena

    RispondiElimina
  5. Con il sorriso si aprono tante porte...anche quelle del Paradiso

    RispondiElimina
  6. Ciao Dani e grazie per questa bellissima poesia! Buona serata!

    RispondiElimina
  7. ti ringrazio per gli auguri faccio il giro perchè prima proprio non ho fatto a tempo CLICCA QUI un bacione da Fiore & Kim

    RispondiElimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·