lunedì 9 luglio 2012

Ne siamo sicuri?



"L’amore aiuta, ma non basta a renderci felici. Perché la felicità non è qualcosa che proviene dal mondo esterno, ma dal nostro modo di rapportarci a esso. Nessun amore può darcela. Al limite ce la può togliere, questo sì. Ma per ottenerla bisogna lavorare duro su se stessi, imparando innanzitutto a rendere grazie per quello che abbiamo. C’è una tendenza diffusa (di cui io mi considero campione mondiale) a non godere mai di ciò che la vita ci offre e che spesso abbiamo raggiunto per merito nostro. Ci hanno insegnato che la ricerca perenne è l’anima del progresso. Che l’insoddisfazione è movimento, mentre la felicità sarebbe stasi e quindi noia, decadenza, putrefazione. Ma ne siamo così sicuri? Davvero l’unico molla per migliorarsi può essere quella sensazione continua di inadeguatezza che proviamo nei confronti della realtà? Non è un invito ad accontentarsi, ma ad apprezzare di più le piccole cose che abbiamo già conquistato, trasformandole in benzina di nuovi successi: un amore imperfetto ma vero(…), un lavoro non alienante, il superamento di uno scoglio scolastico o famigliare. Dovremmo volerci più bene da soli, prima di far dipendere il nostro umore da quello che ci vogliono gli altri."

-Massimo Gramellini-

§

11 commenti:

  1. Sì, è vero.
    Essere crisiani è un lavoro bello, ma durissimo.
    Ciao.

    RispondiElimina
  2. La felicità è anche riconoscere che è quando siamo deboli che siamo più forti. E che da lì nasce anche la felicita, di una grazia che ci viene dall'alto.....

    RispondiElimina
  3. Ciao, sono passata ad invitarti ad un post di massa; se passi da me e leggi questo articolo capirai il perché

    http://iltemporitrovatodiantonella.blogspot.it/2012/07/timbuctu.html?
    > utm_source=BP_recent


    stanno distruggendo qualche cosa che appartiene al patrimonio dell’umanità, ma nessuno ne parla, se vuoi aiutaci a spargere la voce e a sollevare un “polverone”.
    Oggi leggi l’articolo sul mio blog poi, se ti va invita quante più persone puoi a leggerlo inviando loro questo commento, poi, sempre se ti va, martedì 10/07 passa da me, copia il post che pubblicherò e mettilo sul tuo blog,se lo facciamo tutti insieme e ci aiutate a spargere la voce aumentiamo la portata e possiamo far sapere a tutti quello che sta succedendo , perciò , se potete fate girare questo commento. L’intento è quello di creare un fenomeno di massa che permetta di far trapelare la notizia il più possibile, nel nostro piccolo vogliamo dare un contributo, se ti va aiutaci anche tu. Collabora con me in questa opera di sensibilizzazione Audrey autrice del blog Borderline.
    Antonella.

    RispondiElimina
  4. Una delle cose che penso di avere imparato nella vita è che una delle condizioni base per essere felici è quella di sapersi accettare e soprattutto accontentare di quello che si ha.
    Chi non lo capisce rischia di continuare a rincorrerre qualcosa di indefinito e quindi irragiungibile.

    Un saluto

    RispondiElimina
  5. Dovremmo volerci più bene da soli,
    Il mio problema credo sia proprio questo, io non sto bene con me stessa.
    Mr Loto dice che per essere felici bisogna sapersi accontentare, io credo questo di averlo fatto, ma è il sapersi accettare quello su cui dovrò lavorare.
    La solitudine mi spaventa perchè non sto bene con me stessa, io ero felice nel mio piccolo perchè la mia felicità e il mio sapermi accontentare dipendeva dal fatto di avere accanto la persona che amavo e che mi rendeva felice e anche se c'erano delle cose irrisolte se così si può dire in me, non mi importava. Con i miei stavo bene, punto e basta.
    Ma purtroppo arriva il momento in cui non si può più scappare e ci si ritrova
    da soli con se stessi e con le proprie paure. In un certo senso sento di non essere cresciuta , è come se avessi sprecato del tempo e questo è grave..........
    Chi è cagion del proprio mal pianga se stesso..........
    Non riesco per ora a vedere nulla di positivo.......anche lui non mi aiuta,,,,gli,parlo, ma non mi ascolta..
    Un GRANDE ABBRACCIO!

    RispondiElimina
  6. @Gus,
    Tutte le cose importanti meritano un lavoro duro.

    @Ric,
    ,,,,!

    @Antonella,
    Condiviso su fb,ti ho risposto sul tuo blog,
    Grazie!

    @Mr.Loto,
    Apprezzarre ciò che si ha, è il segreto.
    Grazie, ciao Mr.Loto

    Rosella di Carlobisestile,
    Vedi che hai compreso su dove devi lavorare, prima non ti occorreva perché Carlo suppliva a questo tuo vuoto, ma ora ne senti la mancanza.
    Non piangerti addosso, rialza la testa al cielo,
    forza, c'è una stella lassù che fa il tifo per te!
    Un abbraccio di incoraggiamento e uno d'affetto.♥
    Dani

    RispondiElimina
  7. Felicità è venire sul tuo blog e godere fino in fondo dei tuoi scritti, sarà una piccola cosa ma mi rende felice!
    Baciobacio

    RispondiElimina
  8. Rosella, io credo che Lui ti ascolta.
    Non rimpiangere ciò che potrebbe essere stato, ciò che non è, le occasioni che magari avresti sprecato... Non sono vere. Dio è nel presente, ti vuole nel presente, il suo Amore è ora e sempre.

    È l'altro che vuole farti sprofondare facendoti credere che non vai bene, che se le cose fossero andate in un altro modo ora sarebbe diverso.
    Portiamo con noi le parole di san Paolo, "quando sono debole è allora che sono forte". Quindi, forza nella grazia di Dio. Sappiamo che non è facile, ma la preghiera ci ricorda che non siamo soli.

    Quell'abbraccio dal Kenya non era cosa di tempo fa. È di ora. Ti dice su, rialzati, il Signore è Gioia! Gioia!! Gioia!!!

    RispondiElimina
  9. GRAZIE INFINITE, Riccardo, vorrei riuscire ad essere come te........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se fossi come me non avresti mai potuto sposare Carlo. Quindi credimi, molto meglio come sei.

      Elimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·