lunedì 27 febbraio 2012

donne speciali


Ma chi era questa donna che affermava: Credere in Gesù Cristo è stato tutto per me dal momento che ho creduto in Dio. A Lui ho donato la mia vita e non me ne sono mai pentita?
Alla fede Madeleine Delbrêl arriva a vent'anni (1924).

Nata a Mussidan (in Dordogna, nel sud-ovest della Francia) il 24 ottobre 1904, Madeleine riceve nell'infanzia una marcata educazione letteraria e artistica, e una formazione cristiana tradizionale. Attorno ai quindici anni, tutta dedita alla musica, alla pittura e alla poesia, si allontana dalla fede, fino a dichiararsi "strettamente atea".
Ascoltiamo un testo che la Delbrêl scrisse all’età di 17 anni, dal titolo
 Dio è morto, viva la morte:

DIO È MORTO… VIVA LA MORTE(1922)


L'incontro con dei giovani cristiani rimette in discussione le sue convinzioni. Riconosce che non può più escludere razionalmente la possibilità dell'esistenza di Dio e perciò, con la massima onestà intellettuale e disponibilità, sceglie di tradurre questo suo cambiamento di prospettiva con la decisione di pregare almeno cinque minuti ogni giorno.
A vent'anni – il 29 marzo 1924 - l'incontro "abbagliante" con Dio determina una svolta radicale:
 «...leggendo e riflettendo ho trovato Dio; ma è pregando che ho creduto che Dio mi aveva trovata e che Egli é la verità vivente, e che lo si può amare come si ama una persona».

Un testo scritto da Madeleine, commentando quel giorno:


TU VIVEVI, IO NON NE SAPEVO NIENTE.

Tu vivevi, io non ne sapevo niente.
Avevi fatto il mio cuore a tua misura,
la mia vita per durare quanto Te,
ma poiché Tu non eri presente,
il mondo intero mi pareva piccolo e stupido
e il destino degli uomini insulso e cattivo.
Quando ho saputo che Tu vivevi,
Ti ho ringraziato di avermi fatto vivere,
Ti ho ringraziato per la vita del mondo intero.



La sua intuizione spirituale, condivisa da altre amiche, dà vita a piccole comunità (chiamate allora "Carità", oggi “Equipes Madeleine Delbrêl”). La loro vocazione è quella di vivere insieme nella verginità, da semplici figlie della Chiesa, una vita di Vangelo integrale, nella linea ordinaria dell'esistenza, senza specializzazioni apostoliche, desiderose di essere disponibili senza restrizioni alle esigenze del Vangelo nelle varie circostanze della vita.
Un testo programmatico di Madeleine venne pubblicato su di una rivista di spiritualità carmelitana, una rivista monastica che pure accoglieva l’intuizione spirituale di una donna che viveva non in un monastero, ma “nelle strade”.








6 commenti:

  1. Grazie. Fa bene conoscere donne speciali.

    RispondiElimina
  2. Madeleine è considerata una delle personalità spirituali più significative del XX secolo.
    Ciao.

    RispondiElimina
  3. Finalmente...grazie Dany bello leggere la spiritualita' delle donne speciali...tanta gioia nel tuo cuore tvb. :))

    RispondiElimina
  4. @Anto,
    Gus,
    @Mariella,

    Ho scoperto da poco tempo questa donna "speciale" e già mi è entrata nel cuore, i suoi scritti sono edificanti e contagiosi.

    Grazie amici♥♥♥

    RispondiElimina
  5. Devo dire che non la conoscevo, che non l'avevo forse mai sentita.
    È affascinante scoprire queste vite che prima erano morte e poi sono rinate.
    Leggendola ti pone una lacrima nella misura della virgola.

    RispondiElimina
  6. Daniela cara, nel tuo blog scopro sempre cose nuove e speciali. Non avevo mai sentito parlare di questa bella persona. Grazie amica mia. Ti abbraccio con un sorriso. Bruna. ciaoooooooooooooo

    RispondiElimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·