venerdì 27 gennaio 2012



Ci sono persone che ricoprono cariche importanti nella società e nel mondo del lavoro.
Non ho dubbi sul come sappiano gestire  il loro lavoro, anzi, sono pronta 
a scommettere che sono  zelanti, giusti, onesti, perfetti.
Ma nella vita spicciola,dove trascorrono  il tempo in piena libertà ,
dove possono costruire rapporti nelle amicizie, nel sociale,
nella comunità, sono intransigenti, il loro cuore è di pietra, giudicano a priori,
e non perdonano una debolezza del fratello.
Non sanno discernere la finzione dalla lealtà. La loro vita è arida, non sanno riconoscere un  cuore, 
lo catalogano come  uno dei tanti opportunisti non fanno neanche un minimo
sforzo per comprendere ,e mettersi nei panni dell’altro,
queste persone mi fanno pena,
perché  si lasciano sfuggire affetti sinceri, perdendo del tempo importante

4 commenti:

  1. Cara Dani,a volte il lavoro diventa tutto te stesso, ti assorbe talmente che gli affetti,l'amore e le amicizie passano in secondo o forse in ultimo piano,le calpesti e le ignori per il successo.
    E'successo anche a me,ma verso i quaranta ho capito che le priorità per una vita felice sono altre.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
  2. Quando si ricoprono cariche importanti è facile perdere di vista le cose che hanno realmente valore, quelle piccole, le persone che ti vivono accanto che non sembrano importanti, salvo ad accorgersene quando poi le si perde.

    RispondiElimina
  3. Chissà se qualche volta si sono chiesti:"Ma la mia vita è solo lavoro...ci deve essere altro!"

    RispondiElimina
  4. Stranamente la mia impressione è diversa dalla tua, le persone che descrivi che ricoprono alte cariche con zelo e capacità per me sono completamente incapaci di gestire la loro posizione, sono aridi nel lavoro come nella loro vita.
    Se così non fosse non saremmo nelle condizioni politiche e sociali in cui siamo.
    Quelle persone sono capaci da fare solo fumo negli occhi per nascondere la loro incapacità.
    Un carissimo saluto.
    Giorgio

    RispondiElimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·