giovedì 4 agosto 2011

"Ma voi , chi dite che io sia?"







 


La domanda di Gesù è inquietante: “Voi, chi dite che io sia?”.
Rispondere non è stato facile e non lo è nemmeno per noi oggi.
O meglio:è facile rispondere ripetendo quello che hanno detto gli altri,
ma rispondere partendo da se stessi e dalla propria esperienza è molto
difficile. Riesce a farlo solo chi si è veramente incontrato con Lui.

*

27 commenti:

  1. Io risponderei non lo sò.Forse era il figlio di un Dio che ha fondato il suo credo sul mistero e sulla speranza,parole,purtroppo troppo usate dalla liturgia Cattolica per giustificare  il mistero.
    Io sono per le certezze umane e visibili.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
  2. @coloratissimo,
    guardando la tua bellissima nipotina potresti riconoscere Il Signore!
    Ciao amico mio!

    RispondiElimina
  3. @coloratissimo,
    guardando la tua bellissima nipotina potresti riconoscere Il Signore!
    Ciao amico mio!

    RispondiElimina
  4. #3,
    no carissima non sei presuntuosa, vorrei tanto poterlo dire anch'io, ma io vado a fasi alterne,sono una donna con molte debolezze. :(

    RispondiElimina
  5. #3,
    no carissima non sei presuntuosa, vorrei tanto poterlo dire anch'io, ma io vado a fasi alterne,sono una donna con molte debolezze. :(

    RispondiElimina
  6. La corrente alternata (CA o AC dall'inglese: Alternating Current) è caratterizzata da un flusso di corrente variabile nel tempo sia in intensità che in direzione.


    Una caratteristica molto importante della corrente alternata, che ne giustifica in parte la affermazione dovuta alla sua versatilità di uso, è la notevole facilità a modificarla in valori di tensione o di corrente, mediante trasformatori, con perdite energetiche limitate.

    Con l'adozione di un'efficiente tecnologia elettronica di potenza è possibile, per contro, da corrente continua ottenere corrente elettrica alternata, mediante dispositivi detti inverter.

    RispondiElimina
  7. La corrente alternata (CA o AC dall'inglese: Alternating Current) è caratterizzata da un flusso di corrente variabile nel tempo sia in intensità che in direzione.


    Una caratteristica molto importante della corrente alternata, che ne giustifica in parte la affermazione dovuta alla sua versatilità di uso, è la notevole facilità a modificarla in valori di tensione o di corrente, mediante trasformatori, con perdite energetiche limitate.

    Con l'adozione di un'efficiente tecnologia elettronica di potenza è possibile, per contro, da corrente continua ottenere corrente elettrica alternata, mediante dispositivi detti inverter.

    RispondiElimina
  8. @riccardo
    Tradotto in italiano ?
    Scusa ma non sempre ci arrivo.

    RispondiElimina
  9. @riccardo
    Tradotto in italiano ?
    Scusa ma non sempre ci arrivo.

    RispondiElimina
  10. Antonietta è riferito a Daniela che va a fasi alterne.
    L'elettricità comunemente distribuita ed utilizzata in elettrotecnica ha una forma d'onda sinusoidale perché tale andamento deriva direttamente dal modo di operare degli alternatori e dalle leggi dell'induzione magnetica. Dunque la forza elettromotrice prodotta da un alternatore ha la forma:





    dove F0 è il valore massimo costante della forza elettromotrice cioè l'ampiezza, ω è la pulsazione, legata al periodo T ed alla frequenza ν:


     e 


    La corrente alternata deve avere la stessa forma:





    Una grandezza sinusoidale per definizione ha valore medio nullo su un periodo T. Per questo motivo la grandezza misurabile è il suo valore efficace o effettivo inteso come il valore quadratico medio (valore equivalente in caso di onda sinusale quadrata):





    dalla quale si ottiene che la corrente efficace è legata al suo valore massimo:





    Per la tensione si ha:





    La tensione efficace Veff permette di scrivere il modulo della potenza complessa come

     

    RispondiElimina
  11. Antonietta è riferito a Daniela che va a fasi alterne.
    L'elettricità comunemente distribuita ed utilizzata in elettrotecnica ha una forma d'onda sinusoidale perché tale andamento deriva direttamente dal modo di operare degli alternatori e dalle leggi dell'induzione magnetica. Dunque la forza elettromotrice prodotta da un alternatore ha la forma:





    dove F0 è il valore massimo costante della forza elettromotrice cioè l'ampiezza, ω è la pulsazione, legata al periodo T ed alla frequenza ν:


     e 


    La corrente alternata deve avere la stessa forma:





    Una grandezza sinusoidale per definizione ha valore medio nullo su un periodo T. Per questo motivo la grandezza misurabile è il suo valore efficace o effettivo inteso come il valore quadratico medio (valore equivalente in caso di onda sinusale quadrata):





    dalla quale si ottiene che la corrente efficace è legata al suo valore massimo:





    Per la tensione si ha:





    La tensione efficace Veff permette di scrivere il modulo della potenza complessa come

     

    RispondiElimina
  12. il caldo Antonietta??? Ma qui al nord piove!!!
    Ne ho approfittato per lavare tutti i balconi

    RispondiElimina
  13. il caldo Antonietta??? Ma qui al nord piove!!!
    Ne ho approfittato per lavare tutti i balconi

    RispondiElimina
  14. Caspita Ric, come sei erudito!!!! Oppure,oppureeeee ...indovino?
    Ti sei fatto l'uovo sbattuto con il marsala?

    RispondiElimina
  15. Caspita Ric, come sei erudito!!!! Oppure,oppureeeee ...indovino?
    Ti sei fatto l'uovo sbattuto con il marsala?

    RispondiElimina
  16. E va beneee, alle 16.00 mi faccio l'uovo sbattutooo....  col marsalaa....

    RispondiElimina
  17. E va beneee, alle 16.00 mi faccio l'uovo sbattutooo....  col marsalaa....

    RispondiElimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·