giovedì 27 gennaio 2011

Ricordando


 










11 commenti:

  1. Cara Daniele,mai dimenticare.Purtroppo gl' ignoranza e l' intolleranza verso gli "Altri" (Razza,colore o Religione) prosperano ancora oggi nella lotta per il potere,spesso mascherata da intolleranza religiosa.
    (Non condivido la tua opinione ma darei la vita affinchè tu possa esprimerla.  Voltaire)

    Felice giornata,fulvio

    RispondiElimina
  2. Ancora è una ferita apertissima, secondo me.

    Buona giornata, Daniela

    Pié

    RispondiElimina
  3. Come ricorda Kiya con il commento di fra Eduardo, dopo Auschwitz ci sono stati ancora e ancora altri genocidi. La tremendità dell'orrore nazista non insegnò nulla al cuore dell'uomo. 

    RispondiElimina
  4. E ancora non c'è nemmeno una giornata mondiale del ricordo.
    In Europa qualche stato l'ha istituita ma spesso in un giorno diverso dal nostro.

    RispondiElimina
  5. Ciao, come stai?

    Buon fine settimana!
    Un abbraccio
    Tony

    RispondiElimina
  6. E ancora non c'è nemmeno una giornata mondiale del ricordo.
    In Europa qualche stato l'ha istituita ma spesso in un giorno diverso dal nostro.

    RispondiElimina
  7. Oggi, ascoltando Radio Mater sono venuta a conoscenza di un progetto finalizzato alla purificazione della memoria per le donne che hanno condannato a morte volontariamente i loro figli e per quelli che hanno favorito direttamente o indirettamente l'aborto.
    Mi sono chiesta se la ferocia nazista può competere con quella per  i morti che non si vedono.

    RispondiElimina
  8. Non può competere. Sono sempre delle pianificazioni di morte.

    RispondiElimina
  9. utente anonimo27 gennaio 2011 21:49

    L'uomo, con il suo libero arbitrio, può essere immensamente grande o immensamente cattivo.
    Anche nel saper e voler perdonare, come da duemila anni Qualcuno propone. Ma forse è un altro discorso.
    Un pensiero. Un ricordo sincero.

    Rosella e Carlo.

    RispondiElimina
  10. utente anonimo27 gennaio 2011 21:49

    L'uomo, con il suo libero arbitrio, può essere immensamente grande o immensamente cattivo.
    Anche nel saper e voler perdonare, come da duemila anni Qualcuno propone. Ma forse è un altro discorso.
    Un pensiero. Un ricordo sincero.

    Rosella e Carlo.

    RispondiElimina
  11. Dopo tutto questo,
    la belva umana,
    non ha cambiato nulla!
    Tutto questo cosi'lontano
    cosi' vicino!

    RispondiElimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·