venerdì 26 febbraio 2010





 




Vivere nel presente – Senza rimpianti e senza “se”.


 


E’difficile vivere nel presente. Il passato e il futuro continuano


a tormentarci. Il passato con la colpa, il futuro con le ansie.


Tante cose sono accadute nella nostra vita per le quali ci sentiamo


a disagio, pieni di rimpianti, di rabbia, di confusione o, per lo meno,


ambivalenti.


E tutti questi sentimenti sono spesso colorati di colpa.


La colpa che dice: “Dovevi fare qualcosa di diverso da quello che


hai fatto; dovevi dire qualcosa di diverso da quello che hai detto”.


Questi “dovevi” continuano a farci sentire in colpa rispetto al


passato e ci impediscono di essere pienamente presenti nel momento


attuale.


 


Peggiori della colpa sono però le nostre ansie.


Le nostre ansie riempiono la nostra vita di “se”: “se perdo il lavoro,


se mio padre muore, se non ci sarà abbastanza denaro, se l’economia


va male, se scoppia una guerra?”.


Tutti questi “se” possono talmente riempire la nostra mente che


diventiamo ciechi ai fiori nel giardino e ai bambini nelle strade,


o sordi alla voce grata di un amico.


I veri nemici della nostra vita sono questi “dovevi” e questi “se”.


Ci spingono indietro nell’inalterabile passato e in avanti verso un


imprevedibile futuro.



Ma la vera vita ha luogo qui ed ora. Dio è un Dio del presente.


Dio è sempre nel momento presente, che quel momento sia facile


o difficile, gioioso o doloroso.


Quando Gesù parlava di Dio ne parlava sempre come di un Dio che


è quando e dove noi siamo.


“ Chi ha visto me ha visto il Padre. Chi ascolta me ascolta il Padre”.


Dio non è qualcuno che era o che sarà, ma Colui che è, e che è per me


in questo momento.


Perciò Gesù è venuto a spazzar via il peso del passato e le ansie del


futuro.


 Egli vuole che noi scopriamo Dio proprio là dove siamo, qui e ora.


 


                   Da - Vivere nello Spirito di Henri J.M. Nouwen -


 


 



Henri J.M. Nouwen


 


 


 


Biografia di Henri J.M. Nouwen



 


Autore spirituale


 


Henri J.M. Nouwen nacque a Nijkerk, in Olanda, il 24 gennaio1932.


Venne ordinato prete cattolico nel 1957. Attraverso gli studi di teologia


e psichiatria acquisì una importante formazione pastorale.


Insegnò per quasi due decenni in prestigiosi istituti:


La Fondazione Menninger Clinic di Topeka, Kansas,la University


of  Notre Dame, l’Università di Yale e Harvard University.


 


 Scrisse un grande numero di libri, saggi, articoli che


continuano a essere tradotti in varie lingue, è considerato uno


dei più grandi autori spirituali contemporanei.



La sua spiritualità fu influenzata da molti, in particolare dalla sua


amicizia con Jane Vanier. Su invito di Vanier visitò L’Arche in


Francia, il primo di 130 comunità in tutto il mondo, in cui le


persone con disabilità mentale e fisica condividono la vita con


le persone che si prendono cura di loro e si dedicano a loro


interamente.


 


Nel 1986 abbandonò l’insegnamento per trasferirsi a Toronto(Canadà),


dove svolse il suo ministero pastorale presso “L’Arche Daybreak”,



Nel libro Adamo (amato di Dio) egli racconta il suo


rapporto con Adam, un membro della comunità con grave disabilità


di sviluppo fisico e mentale.


 


Nouwen morì a Hilversum il 21 settembre 1996, a seguito di un


improvviso attacco di cuore.


 


7 commenti:

  1. Ciao Daniela ora non riesco a leggere perché devo finire dei lavori.
    Ripasso dopo ma intanto volevo dirti ciao.

    Ah, a proposito di passato, nelle sue visioni la Emmerick raccontava ad esempio tutti i passaggi che il sacro Calice aveva fatto, salvato dagli angeli di Dio dalla distruzione, e che Adamo ed Eva cacciati dal paradiso piansero amaramente il loro peccato ai piedi della collina dei Getsemani dove Gesù si mise a pregare.

    beh alla fine mi sono fermato a raccontare un fatto ciao

    RispondiElimina
  2. Riccardo,
    Grazie del racconto del libro della Emmerick che mi fai a puntate...
    Ciao !
    Julka,
    Ciao sei tornata?
    Verrà la morte... ma queste fanciulle mi paiono belle vive ..
    Belle come sempre le tue poesie!!!
    Grazie ,un abbraccio!
    Dani

    RispondiElimina
  3. le parole di enri.j.m sono verissime ,purtroppo, ma con Dio vicino,e presente si supera tutto ,
    ti saluto con affetto mami.

    RispondiElimina
  4. Cara Daniela, questo Sig. Nouwen,con il suo scritto dimostra poca stima per umanità,dipingendoci tutti, come dei pentiti cronici del nostro passato e degli insicuri,lacerati dell'ansia per per l'incerto futuro.Esiste per fortuna,anche,il pensiero positivo che fa della nostra vita fino ad ora vissuta un felice ricordo e del nostro,incerto,e guai se non fosse così,futuro un inesplorato giardino dove molti sono i fiori che ancora potremmo cogliere.

    Ciao,,fulvio.


    P/s. La morte non ci coglie mai di sorpresa ,ci accompagna dai giorno della nostra nascita.
    Belle le donne nude,sono la mia passione,presente,passata e spero anche futura,ma forse sono state pubblicate nel Post sbagliato.

    RispondiElimina
  5.  Il tempo
    è
    nelle nostre mani
    nella misura in cui
    l'infinito
    è
    nei nostri cuori

    RispondiElimina
  6.  Finalmente hai fatto un bel post su Nouwen.

    È sorprendente come dello stesso testo, io abbia avuto una visione molto positiva. Non mi pare una riflessione colpevolista, ma anzi, colma di speranza per quella presenza di Dio ora, adesso, in questo momento.

    Fanciulle troppo patinate, costruite, da apparire finte, false. Cioè, è l'inganno dell'arte che le fa apparire così

    RispondiElimina
  7.  


    Grazie per questo bellissimo post
    c'e' sempre qualcosa da imparare
    Buona vita
    Tony

    RispondiElimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·