lunedì 15 febbraio 2010

Carnevale








Il carnevale novarese


 


 


Ormai siamo nel bel mezzo del carnevale.


Vorrei raccontare un po’ di storia del carnevale della mia città:


Novara





 


 



La maschera di Novara è


Re Biscottino  e al suo fianco la regina Cunetta.






 Novara soprannominata “ Biscottinopoli “


 









 


In mancanza di documenti è difficile stabilire a quando risalgono


Storicamente i “ Biscottini di Novara “, si sa però che le loro origini


sono legate ad un’ antica tradizione.


Nei conventi, dove le condizioni di vita secoli fa erano superiori a quelle dei


laici, le monache sperimentarono un dolce di lunga conservazione,da


consegnare al Vescovo il Lunedì dell’Angelo. Fino alla prima guerra mondiale,


era infatti abitudine che in quel giorno il Clero della Cattedrale e i


parroci della città offrissero ai poveri del pane di frumento,


soprannominato “pane di polla”( dal Latino pollen-fior di farina).


Le suore confezionavano per il Vescovo e gli altri prelati uno speciale


pane, dolce, più piccolo, senza lievito, quindi non fermentato,


annullando o quasi l’umidità grazie alla doppia cottura; con il  tempo


lo zucchero si sostituì al miele, che veniva usato precedentemente.


 


Erano nati i biscotti o meglio, per la loro forma minuscola, i biscottini


Che vennero detti i “biscottini delle monache” o anche i


“biscottini di San Gaudenzio”.


Poi nel corso dell’800 molti panettieri e pasticceri presero a produrli


Nella forma oggi conosciuta e la città di Novara divenne


“ la città dei Biscottini”


 



 


Nel 1872, un “comitato” composto da commercianti, professionisti


ed esponenti della nobiltà, prese l’iniziativa di dare vita ad un


rinnovato Carnevale, lo scopo era, evidentemente, quello di dare sfogo


al clima di euforia che si era creato per i mutamenti sociali e che faceva


di Novara una città moderna., e voleva avere un re tutto suo,


particolare.


In questo senso si capisce la scelta della nuova maschera:


“ Re Biscottino “


Nel 1885 re Biscottino comparve vestito come un sovrano del ‘600,


con scettro e corona.


Al suo fianco la regina Cunetta.



Cunetta è il nome di una roggia, frutto di un’importante opera idraulica


 Progettata dai novaresi per convogliare i rigagnoli e l’acqua piovana attorno


ai bastioni della città





Novara-Piazza Martiri della libertà


 


A proposito di carnevale...


 



 


Questa sono io in un lontano carnevale,


travestita da gnomo, sottoposta a giudizio


di una giuria (ho preso il primo premio).


 


La mia mamma tentava sempre di cucirmi un vestito


carnevalesco femminile, da fatina o da contadinella,


damina, non c'è mai riuscita perché io volevo


vestire una maschera maschile.


Questo mi piaceva tantissimo!


 


 




 



 


7 commenti:

  1.  veramente fantastica la tua foto con tutte le persone composte, attorno a te, a guardarti come tu fossi una cosa speciale, la rappresentazione e l'apparizione di un momento magico. Sembra che loro si identifichino in te, nella tua maschera, nel tuo vestito

    RispondiElimina
  2. Nell'augurarti una buona settimana, ti faccio i complimenti per aver parlato del carnevale. A Verona abbiamo il "PAPA' DEL GNOCCO" L'anno scorso feci anc'io un post sul tema "carnevale" con foto. Bella la foto di quando eri bambina. Ho anch'io qualche foto vestita in maschera, però ero adulta... (nonna) hahaha. Forse ne posterò una.    Abbraccione e ciaooooooooooooo
    Bruna

    RispondiElimina
  3. Perbacco!Ma c'ero anch'io peccato non averti incontrato!
    Sai noi "sapientoni" spesso passiamo inosservati ma c'era tanta gente!Che belle maschere pero' e quante cose buoneeeeeeeee


                                                                          Dott Balanzone

    RispondiElimina
  4. Il Carnevale per me è una noia moratale.

    RispondiElimina

  5. Cara Amica,non amo il Carnevale,anche se tra i miei concittadini questa festa è molto sentita,ma ho letto molto volentieri e con interesse le origini del vostro carnevale e l'usanza dei biscottini che non conoscevo.Molti maschi adorano mascherarsi da femmine e viceversa,cambiando sesso almeno per un giorno e a te la passione del travestimento è rimasta?
    Felice Carnevale,fulvio

    RispondiElimina
  6. Che belle foto.. e come racconti bene i tuoi ricordi Daniela grazie... della condivisione un sorriso.. e tanta gioia oggi...

    RispondiElimina
  7. ciao dani pure io ciò una foto  con giuria  solo che non ho vinto  era vestita a  gitana e avevo pure un compagno  da gitano  ,ma niente vincita , vestito cucito pure io  in casa da mia nonna......bei ricordi ..ti abbraccio mami 

    RispondiElimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·