martedì 21 luglio 2009

Elogio del corpo





Lettera "moderatamente"
provocatoria ai giovani...
a partire dalla realtà dei fatti.
Di -  Carlo Terraneo


Carissimo
il tuo è uno sfogo, un conto circuito di parole,
parolacce, insulti e litigi.
Ti sei sentito apostrofare come  effeminato, gay,
diverso.
Chi più ne ha più ne metta.
Ma non puoi prendertela con il tuo corpo,
incattivirti contro fino a demonizzarlo.Non puoi
confiscare il tuo corpo, nasconderti, toglier il
disturbo.Se ti senti "incasinato" avverti anche la
necessità di mettere ordine. Facciamolo insieme.
Scelgo la strada dei dieci per farti capire che la
corporeità è dono, compito, è vita.
Non sentire il tuo corpo come una cosa.
Tu non hai un corpo. Tu sei un corpo. Ti senti
vulnerabile e nello stesso tempo onnipotente.
Non percepire il corpo come passivo, spettatore incapace
di dire la sua. Il corpo si esprime, ha il suo linguaggio.
Ha  come alfabeto le mani, gli occhi, il naso,le braccia,
i piedi, le dita, la bocca.
Il corpo non dice bugie. Se sei timido lo vedo dalle tue
mani umidicce di freddo sudore. Se sei iracondo lo
percepisco dalle tue labbra sottili. Se sei bugiardo
lo vedo dai tuoi occhi irrequieti.
Il corpo non è una colpa. Non è il capro espiatorio di
quanto capita. E' affettività, sensibilità. Sa fare tutto:
guardare, toccare, sentire, gustare, ascoltare.
Non è l'inverno dell'anima.
E' solare e splendente se guardi un bambino.
E' lunare e melanconico se osservi il volto di una donna.
Non è invisibile anche se il pudore tende a nasconderlo.
Il rispetto lo copre per onorarne la misteriosità.
Non è un estraneo e non ti estranea.
Il tuo corpo è relazione, i tuoi sentimenti passano
attraverso la corporeità.
Quando ama non si scrolla di dosso l'anima.
Non ha sentimenti contro tutto quello che noi diciamo spirito.
Anzi il  corpo fa parlare l'anima.
Non è una prigione come l'antichità greca vuol
farci credere.
Il corpo è rivelazione: ti fa sentire e vedere Dio.
Dio dà sue notizie con il corpo di Gesù.
Il corpo non è un affare come vorrebbe farti credere
la pubblicità, o una merce di scambio come vorrebbe
la pornografia.
Il corpo è invocazione, domanda, parola.
Anzi viene prima della parola e dopo la domanda.
Il corpo è il cardine della salvezza.




4 commenti:



  1. Davanti ad una tomba

    immobile,

    annientata dal dolore.

    Per te,confusa, persa nei ricordi.

    I nostri.

    Distrutta, soffocata dal rimorso,

    Il mio.

    Vuota,

    smarrita nel buio.

    --



    (per emma , mia zia

    1944 , Belsen)

    RispondiElimina
  2. Stamani passo dai vari blog e mi rimangono impresse parecchie frasi, come una tua "Tu non hai un corpo. Tu sei un corpo. Ti senti
    vulnerabile e nello stesso tempo onnipotente."
    Cara Daniela, complimenti per le belle parole che hai espresso al tipo.
    Un saluto e tanto bau a te.

    RispondiElimina
  3. Da santa Faustina Kowalska:

    Ed il Signore mi disse: «Quando in cielo vedrai le giornate che stai passando attualmente, ti rallegrerai e vorresti vederne il più possibile. Non Mi meraviglio, figlia Mia, che tu non possa comprendere questo ora, poiché il tuo cuore è colmo di sofferenza e di nostalgia di Me. Mi piace la tua vigilanza. Ti basti la Mia parola, che ormai non andrà a lungo».

    RispondiElimina
  4. Il corpo ci parla e ci manda segnali...basta essere attenti e riconoscerli.
    Ciao e buona serata

    RispondiElimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·