giovedì 18 giugno 2009

Una educatrice per tutti i tempi





Tempo fa mentre mi trovavo al parchetto giochi con Francesco,
le mie amiche mi presero in giro perché il bimbo mi fece due o tre richieste ed io frugando nella mia borsa riuscivo a trovare ciò che
cercava, e una di loro mi disse:"Sembri Mary Poppins".
Così mi venne l'idea di fare questo post.

Lo dedico a Francesco a Giovanni e a quelli che si sentono
un po' bimbi ...






Mary Poppins, la bambinaia perfetta che
"con un poco di zucchero" rende tutto possibile?
Il romanzo è opera della scrittrice britannica
Pamela Lyndon Travers, ambientato a Londra, nel 1906.
La famiglia Banks, protagonista della storia,rispecchia in
pieno qualsiasi famiglia di oggi, con padre eternamente
assorbito dal lavoro e dagli affari, la madre un po' troppo
"distratta"da lotte femministe e dal tè delle 17 da
sorseggiare con le amiche, e due bambini alquanto vivaci.

Anarchia e caos regnano in casa Banks dopo la fuga dell'ennesima
governante e,causa la palese mancanza di polso dell'ingenua
moglie, il signor Banks si decide a pubblicare un annuncio
sul prestigioso quotidiano Times in cerca di una tata perfetta.
Dopo innumerevoli colloqui, magicamente, anche grazie ad una
richiesta un po' speciale fatta dai bambini, compare una ragazza,
Mary Poppins, pronta a risolvere tutti i problemi di casa Banks,
però ad una condizione: che sia lei a decidere se rimanere,
dopo aver "provato" la famiglia per una settimana.
I giorni che vedranno Mary Poppins all'opera saranno, per la
famiglia Banks, pieni di tragicomiche situazioni, in cui il
capofamiglia verrà addrittura licenziato, ma tutti avranno
da imparare dalla nuova magica tata!
La famiglia crescerà e conquisterà il giusto equilibrio, e tra
incantesimi e colorate coreografie, anche papà Banks
riuscirà a comprendere meglio  il vero significato della parola
famiglia.
Mary Poppins riesce a portare, con una straordinaria
semplicità fatta di canzoni, aneddoti e storielle divertenti,
l'armonia all'interno di questa famiglia, borghese, arrivista
e un po' fredda facendo conoscere ai bambini una Londra
diversa che svaria dagli spazzacamini ballerini, al tè sul
soffitto, e trasformando il padre in una persona più aperta
e disponibile a dedicarsi ai figli.
Un insegnamento prezioso!









8 commenti:


  1. Ghiannis Ritsos

    Prospettiva

    Le nostre case sono costruite su altre case di marmo,
    allineate,
    e quelle sopra altre. Le loro fondamenta
    poggiano su teste di statue erette, senza mani.
    Così, per quanto in basso, nel campo, sotto gli ulivi,
    le nostre capanne siano al riparo dal vento,
    anguste, piene di fumo, con una brocca solo accanto
    alla porta,
    è come se abitassi in alto, e tutt’intorno ti rischiara
    il vento
    o a volte credi di essere fuori dalle case, di non avere
    nessuna casa, e te ne vai tutto nudo,
    solo, sotto un cielo terribilmente azzurro o bianco,
    e una statua, talvolta, ti posa leggermente la mano
    sulla spalla.

    RispondiElimina
  2. La storia di MERY POPPINS mi ha sempre affascinata.E' straordinario quello che lei ha fatto per educare questi bambini usando sempre ironia e magia....Ce ne fossero ancora di Mery Poppins!!!!!..Francesco è stato un bimbo fortunato...un carssimo saluto e un abbraccio.
    LELLA.

    RispondiElimina
  3. Eh sì... basta un poco di zucchero...

    RispondiElimina
  4. Mary Poppins la mia preferita!
    Avercene di tate così!

    RispondiElimina
  5. Con un grande sorriso.

    Dani ho visto la foto,è bellissima,credimi mi sono emozionata veramente.....dalle una carezza da parte mia.Ciao.TVB.

    RispondiElimina
  6. @ perijulka,
    grazie,svizzerina!!!
    @ artemais;
    e...non hai visto la mia borsa!
    Grazie Lella...di tutto!
    @ Tony;
    non ti arrendere!
    Grazie e buona serata!
    @ donlucap;
    e una mano che ti trascina...!
    Grazie.
    @ emmelania;
    magica!
    Grazie.

    RispondiElimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·