martedì 17 gennaio 2017

Il cioccolato

Protagonista oggi del post è il cioccolato



In una settimana ho scelto di fare per ben due volte una torta al cioccolato e pere,
e ho notato quante persone sono golose del cioccolato.


Qualche curiosità

Il  cioccolato può aiutare  a ridurre lo stress non solo mangiandolo, ma anche facendoci il bagno. Stare immersi in una vasca di cioccolato liquido rilassa e combatte la ritenzione idrica.





Anticamente la divinità dedicata al cioccolato è El Chuah, il dio dei mercanti e del cacao, venerato dai Maya (che hanno iniziato a coltivare il cacao intorno al 400 AC). Gli Aztechi, invece, usavano i semi di cacao come moneta di scambio: per uno compravi un pomodoro, per tre un avocado, mentre con dieci addirittura un coniglio. Ben cento, invece, per un tacchino.




 Gli inglesi, Joseph Fry e  John Cadbury ,  hanno creato la tavoletta di cioccolato  nel 1847, e  resa pochi anni dopo popolare.

Un  bellissimo e fantasioso film : La fabbrica di cioccolato, è  grande protagonista, ed è   tratto dall'omonimo libro di Roald Dahl.




E chi non ricorda nel film “ Forrest Gump” la famosa  frase "Mamma dice che la vita è come una scatola di cioccolatini. Non sai mai quello che ti capita".





 A partire dalla Seconda Guerra Mondiale, una tavoletta di cioccolato è stata parte della Razione K dell'esercito americano. Sono state ideati speciali tipologie di cioccolato capaci di resistere alle alte temperature. D'altronde, anche Napoleone la consumava per riprendere energia dopo le sue campagne militari.



 Un po’ di storia del cioccolato
 Il cioccolato è un tipico dolce, la preparazione del cibo di solito marrone di Theobroma cacao semi, tostati e macinati, e spesso aromatizzata con vaniglia. Esso è realizzato in forma di un liquido o pastoso o in un blocco, oppure utilizzato come ingrediente aromatizzante in altri alimenti. Cacao è stato coltivato da molte culture per almeno tre millenni in Mesoamerica .
 Le prime testimonianze di uso ripercorre la Mokaya (Messico e Guatemala ), con evidenza di bevande al cioccolato che risalgono al 1900 aC.  In realtà, la maggior parte dei mesoamericani  persone ha reso bevande al cioccolato, tra cui il Maya e Aztechi, che ne fece una bevanda nota come xocolatl pronuncia Nahuatl: , una parola che significa "acqua amara".
 I semi della pianta del cacao hanno un intenso  gusto  amaro e devono essere fermentati  per sviluppare il sapore.
Dopo la fermentazione, i chicchi vengono essiccati, puliti e arrostiti. Il guscio è stato rimosso per la produzione di pennini cacao, che vengono poi a terra per massa di cacao , cioccolato puro in forma grezza. Una volta che la massa di cacao viene liquefatto mediante riscaldamento, è chiamato liquore di cioccolato.  Il liquido può anche essere raffreddato e trasformato nelle sue due componenti: cacao e burro di cacao . Cioccolato di cottura , chiamato anche il cioccolato amaro, contiene cacao e burro di cacao in proporzioni variabili, senza zuccheri aggiunti. Gran parte del cioccolato consumato oggi è in forma di cioccolato dolce , una combinazione di cacao, burro di cacao o oli vegetali aggiunti, e zucchero. Il cioccolato al latte è dolce al cioccolato che contiene in aggiunta latte in polvere o latte condensato. Il cioccolato bianco contiene burro di cacao, zucchero e latte, ma non cacao.

Cacao sono una fonte di flavonoidi e alcaloidi , come teobromina , phenethylamine e caffeina .Il cioccolato contiene anche anandamide.

Cioccolato è diventato uno dei tipi di alimenti più popolari e sapori nel mondo, e sono stati creati un gran numero di prodotti alimentari che coinvolgono il cioccolato, in particolare i dolci , tra cui torte , budino , mousse , biscotti al cioccolato. Caramelle ricoperte di cioccolato zuccherato, e barre di cioccolato e solide barrette di cioccolato  ricoperte di cioccolato sono mangiati come spuntini .  Il cioccolato è utilizzato anche in bevande calde e fredde come il cioccolato al latte e cioccolata calda e in alcune bevande alcoliche, come creme de cacao.



Anche se il cacao ha origine nelle Americhe, gli ultimi anni hanno visto le nazioni africane assumendo un ruolo di primo piano nella produzione di cacao. Dal momento che il 2000, l'Africa occidentale produce quasi due terzi di cacao al mondo, con la Costa d'Avorio. 




Immagini golose



















Un bacio goloso a voi




giovedì 12 gennaio 2017

Viaggiare

Sabrina a fine anno ha fatto un viaggio – vacanza in India precisamente nel Rajastan.



Io  seguivo il suo viaggio attraverso le foto che mi spediva.


Delhi - Jodhpur





























Sabrina


Viaggio da Jodhpur a Jaisalmer. In viaggio attraverso il deserto. Due tappe lungo il tragitto: a Osian per i suoi templi jainisti e a Khichan per osservare le rarissime demoiselle Crane (una rara specie di gru) che per arrivare fino al lago attraversa anche l'Himalaya. Stasera si dorme al forte!









Jesalmer
Arrivo a Jaisalmer Che si staglia come un miraggio sul piatto orizzonte del deserto del Thar, (90mila abitanti), E' l'unico centro urbano nel raggio di centinaia di kilometri e qui, più che altrove, si respira l'aria del deserto: gli odori, i colori,le luci sono unici  così come la fortezza in pietra gialla.

















 Questo è un portafortuna che i commercianti, nella giornata di sabato, lasciano davanti a tutte le porte. Se viene pestato porta sfortuna al commerciante.







Jesalmer - secondo giorno nella città d'oro: colazione con freddo e nebbia. Nella città vecchia: visita al forte, altri templi jainisti che, devo dire, ci stanno dando grandi soddisfazioni, gli haveli (antiche case signorili), bazar, vicoli. Nei dintorni: cenotafi, dove orde di turisti indiani ci hanno trattato come le meglio rock star, altri templi jainisti, un lago essiccato, un lago pieno, l'Arco della Prostituta, corsa folle in Tuc Tuc e cena di capodanno al forte con fuochi.








In viaggio da Jaisalmer a Udaipur. 10 ore. Partenza con nebbia e freddo becco. Visibilità 1 metro. Tappa a Ranakpur tempio jainista interamente in marmo bianco finemente cesellato. Bellissimo. Arrivo in Udaipur, città su lago, con una piacevole temperatura di 21 gradi. Guest House con vista mozzafiato. Relax in alcova vista lago.


Udaipur




















































Viaggio Udaipur -Jaipur. Unica tappa uno splendido sito archeologico di tempio jainista distrutto dai musulmani. gli indiani sono stati costantemente sotto tiro da parte di musulmani, mongoli, tartari e chi più ne ha ne metta.. e alla fine chi l'ha vinta sono stati gli inglesi che, sono riusciti a sequestrare un'intera nazione abbindolandone i 260 e fischia principi, ovvero i maraja). 2 giorni fa ho dormito in un hotel dove, in camera, erano esposte e bene in vista le foto dei reali britannici. Stasera siamo andati al cinema (1200 persone) a vedere "Dangal" (mi sono divertita un sacco!) e, prima del film, è stata proiettata la bandiera indiana con annesso inno. Tutte le persone in piedi a cantare. Il bello è che durante il film, per esigenze di trama, abbiamo sentito di nuovo l'inno e.. truc! tutti in piedi ancora!


Jaipur

















Jaipur- secondo giorno. 
Visita al Palazzo dei Venti, a Fort Amber sugli elefanti, al lago Hal Mahal, all'Osservatorio Astronomico di Jantar Mantar. Abbiamo assaggiato il kulfi (gelato) e visto negozi di gioielli e spezie. Siamo poi partiti per Ranthanbhore National Park fermandoci al Tempio delle scimmie nella Valle di Galta.



















































Ranthambore National Park - primo Safari fotografico della giornata. Abbiamo avvistato un leopardo.










Ranthambore National Park - secondo Safari fotografico della giornata. Abbiamo visto la tigre. Tutta accucciata e rintanata in fondo a un groviglio di sterpaglie nella "savana indiana" si stava leccando i baffi mentre noi, dalla jeep, ci contorcevamo in mille posizioni per riuscire a inquadrarla bene.





Ranthambore - terzo safari fotografico. Tra i tanti animali avvistati un coccodrillo, un avvoltoio (in India quasi totalmente estinto), un leopardo. Una vegetazione completamente diversa dalle due zone visitate ieri. Viaggio da Ranthambore a Keoladeo - National Park per il birdwatching (uno dei più grandi santuari ornitologici del mondo).



Un avvoltoio
Un coccodrillo


Keoladeo Ghana National Park- visita al parco in bici. Abbiamo beccato anche un bell'acquazzone per non farci mancare nulla! Sporchi di fango e bagnati fradici abbiamo visto praticamente ogni specie di uccello. Un posto quasi incantato. Viaggio da Keoladeo ad Agra. Unica tappa a Fatehpur Silkri per vedere una città fantasma pazzesca, avanguardia urbanistica (senza strade ma con piazze), unione tra architettura induista e islamica.





















Agra- Taj Mahal con nebbia invernale ma bello da mozzare il fiato. Agra Fort, fortezza moghul in arenaria rossa con mura altissime (pazzesco) ed infine il "piccolo Taj Mahal" (antecedente all'altro e, sebbene non paragonabile, direi comunque stupefacente). Viaggio Agra - Delhi.














































Gli occhi di mia figlia



Delhi - Qutb Minar e poi di corsa in aereoporto, si torna a casa.













Ho aggiunto alcuni commenti personali di Sabrina.♥